The Economist. Corruzione nel Nord d’Italia: una piaga in tutti i Consigli regionali

Milioni di italiani si stanno astenendo dalla democrazia. L’affluenza alle urne nelle elezioni regionali siciliane del mese scorso era inferiore al 50%. E quelli che votano sono alla ricerca in numero sempre maggiore di gruppi di protesta (in Sicilia, quello fondato da un comico e blogger, Beppe Grillo, è arrivato primo).

Per capire il perché, si consideri la Lombardia, la regione della capitale finanziaria d’Italia, Milano. La città era una volta in Italia anche la “capitale morale” prima che la premiership di Bettino Craxi, morto da latitante in fuga dalla giustizia, e di Silvio Berlusconi, un altro milanese nativo. Ma il sobrio e coscienzioso Mario Monti, attuale primo ministro d’Italia, è della Lombardia. E la gente della regione ancora vede se stessa come più industriosa ed integra dei meridionali. La Lega Nord sottolinea la supposta eredità celtica della Lombardia. Altri puntano ai collegamenti con il mondo teutonico, compreso un periodo sotto l’impero austriaco.

Eppure, fin dalla sua elezione regionale nel 2010, la politica della Lombardia ha visto un crollo morale. L’ultima goccia è stato l’arresto dell’assessore alla Casa Domenico Zambetti, accusato di favoreggiamento della mafia calabrese, o ‘ndrangheta (leggi l’articolo). Poco dopo, Roberto Formigoni, che ha governato per 17 anni la Lombardia, ha sciolto l’assemblea degli ottanta consiglieri. Un’elezione è probabile nel mese di gennaio.

Zambetti ha portato a 14 il numero di deputati regionali indagati o arrestati, sotto processo o in prigione. Tutti tranne uno sono membri del Popolo della Libertà (PdL) di Silvio Berlusconi o della Lega Nord, il suo partner di coalizione in Lombardia. I reati contestati sono corruzione, finanziamento illecito ai partiti, frode, appropriazione indebita, bancarotta fraudolenta e istigazione alla violenza. Nicole Minetti, una showgirl televisiva ed ex igienista dentale avrebbe fornito le donne per i party “Bunga Bunga” di Berlusconi, promuovendo il favoreggiamento della prostituzione. Altri consiglieri regionali sono nei guai con la legge in Lombardia ed in Campania.

Ciò che colpisce è che, dal 1995, la politica in Lombardia è stato sotto l’influenza di un movimento spirituale cattolico chiamato Comunione e Liberazione. Formigoni, che è sotto inchiesta, è uno dei principali membri di CL, un gruppo che è cresciuto in reazione alle rivolte studentesche del 1968. Le sue vicende includono un incontro annuale a Rimini in cui relatori hanno incluso premi Nobel e Madre Teresa.

Formigoni appartiene alla Memores Domini, un’associazione di ciellini che ha lo scopo di vivere secondo i valori di amore fraterno, obbedienza e povertà. Tra le accuse mosse contro di lui è che ha accettato da un amico e uomo d’affari vacanze in un lussuoso resort caraibico famoso tra le star di Hollywood. Formigoni nega, sostenendo di aver pagato le vacanze egli stesso.

La funzione principale del governo regionale in Italia è quello di fornire assistenza sanitaria. Piero Bassetti, che fu il primo governatore della Lombardia nel 1970, dice che successive amministrazioni Formigoni hanno creato uno dei migliori servizi sanitari in Europa. Ma sostiene anche che gli affiliati nel governo di CL sono diventati “una mafia in un senso ampio” e “hanno aperto le porte alla corruzione”. I critici dicono che lucrosi contratti sono stati siglati a membri di un’associazione di imprenditori legati alla CL.

Fabio Pizzul, un possibile candidato del centrosinistra per la carica di governatore della Lombardia, dice che l’influenza del CL rimane considerevole e la misura del suo peso futuro resta “una questione aperta”. Quanto Formigoni può essere considerato finito come governatore. Ma lui ha detto che competerà nelle primarie del prossimo mese per scegliere il candidato premier per il Pdl alle elezioni politiche della prossima primavera.

Traduzione dell’articolo del The Economist “Corruption in the northern Italy: A plague on all their houses

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...