La “Manif Pour Tous” ossia la “manifestazione per tutti” ma anche per pochi.

Tra lodi, ovazioni, squilli di tromba da parte del mondo cattolico (ed indifferenza da parte di tutti gli altri) anche in Italia è approdata La Manif Pour Tous (Lmpt), il movimento che in Francia si è opposto senza successo all’introduzione del matrimonio per le coppie dello stesso sesso.

Zenit (l’agenzia di stampa della congregazione dei Legionari di Cristo) dava notizia che in sei piazze italiane (Roma, Bisceglie, Venezia, Bologna, Bolzano, Pisa) il popolo della Lmpt si sarebbe riunito l’11 ottobre per opporsi al disegno di legge contro l’omofobia: «La Manif Pour Tous Italia chiama nuovamente a raccolta la società civile a vegliare in difesa della famiglia e della libertà di espressione, e a manifestare il proprio dissenso contro il disegno di legge Scalfarotto». Una vera e propria crociata quella degli organizzatori della Manif Pour Tous e Zenit scrive che «in tutta Italia stanno nascendo comitati per combattere una battaglia antropologica in difesa della famiglia e della libertà d’espressione».

Anche Tempi non poteva ignorare questo “evento storico” dando spazio ad un comunicato dell’organizzazione in cui annunciava questa «prima grande mobilitazione nazionale» contro un «un provvedimento degno del peggior stato totalitario».

Le idee dell’organizzazione sono molto chiare ed infatti Paola Biondi di Lmpt scrive che il contrasto al disegno di legge Scalfarotto ha l’obiettivo di «diffondere tramite l’indottrinamento di Stato (cioè in tutti i gradi di istruzione, dall’asilo nido all’università) l’ideologia Gender, attraverso corsi di terrorismo umanitario guidato da “esperti formatori” cioè gli ideologi Lgbt». In effetti è noto che nei Paesi in cui è stata introdotta una legge che contrasta le discriminazioni legate all’orientamento sessuale tutti gli educatori (dall’asilo sino all’Università) sono omosessuali.

Sembra entusiasta dell’evento di Lmpt Raffaella Frullone sulla Nuova Bussola Quotidiana scrivendo che «dal basso prende forma, voce e vita un movimento che risveglia le coscienze e mobilita le masse, portando le persone in piazza per dire no ad un provvedimento presentato come “contro l’omofobia” ma realizzato ad arte per impedire che qualunque voce contraria si levi contro l’ormai imperante ideologia del gender». Insomma c’era da aspettarsi delle città nel caos e bloccate a causa delle “masse mobilitate” contro il disegno di legge Scalfarotto.

Passata la “festa” è ovviamente il caso di fare i conti con le cifre e Tempi riporta che a Roma si sono riunite circa un migliaio di persone anche se dalle foto pubblicate sul sito stesso di Lmpt e nella loro pagina Facebook e riportate in questo articolo sembrano molto meno. Si ammette invece della partecipazione di «molte meno persone nelle altre città, dove gli organizzatori hanno evidenziato la scarsa consapevolezza dei cittadini su quello che si sta discutendo in Parlamento».

Fotogallery della dimostrazione della Manif Pour Tous a Roma (foto tratte – senza nessuna selezione o taglio – dal loro sito internet e dalla loro pagina Facebook).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche Zenit scrive della manifestazione tenutasi nelle piazze italiane e – pur non riportando il numero dei manifestanti presenti – tiene a far sapere che «bambini, anziani, famiglie ma, soprattutto, tanti giovani hanno animato ieri sera a piazza del Pantheon». Di certi i bambini – se presenti – a causa della loro tenera età non sapevano neanche cosa stavano facendo e magari avrebbero voluto fare qualcos’altro.

Intervistato da Zenit, Gianfranco Pillepich, portavoce della Manif Pour Tous, rivela: «Noi aspiriamo a diventare un movimento popolare volto a far prendere coscienza a più gente possibile e ad acquisire un più ampio volume». Sempre Pillepich: «Continueremo a seguire con interesse ciò che accade intorno alla legge e cercheremo di mobilitare un po’ più di persone per nuove iniziative già nel breve termine. Con una strategia più programmatica riusciremo a organizzare qualcosa di più grande, ne siamo sicuri». Di certo un atteggiamento più umile – quasi a giustificare l’insuccesso dell’evento – rispetto a Raffaella Frullone sulla Nuova Bussola Quotidiana che aveva scritto di «un movimento che risveglia le coscienze e mobilita le masse».

Nonostante le parole misurate del loro portavoce, grande entusiasmo – sempre sulla Nuova Bussola Quotidiana – viene espresso da Andrea Lavelli: «Nello scorso fine settimana centinaia di persone hanno riempito le piazze di varie città d’Italia per ribadire il loro no al disegno di legge Scalfarotto sull’omofobia». Per Lavelli Lmpt ha «centrato l’obiettivo di dare vita alla prima grande mobilitazione nazionale contro il disegno di legge sull’omofobia» e «venerdì sera a Roma erano in più di mille a riempire Piazza della Rotonda». “Enorme successo” anche nelle altre piazze italiane secondo Andrea Lavelli: «In contemporanea, centinaia di persone scendevano in piazza per vegliare anche a Pisa, Bolzano, Bologna, Bisceglie, mentre sabato sera è stata la volta di Venezia» mentre dall’organizzazione aggiungono che in media ci sono state 200 persone a piazza. Evidentemente le foto presenti nella stessa pagina facebook di Lmpt non esprimono questa “grande partecipazione” perché i manifestanti sembrano molti di meno di 200 persone a piazza.

Fotogallery della dimostrazione della Lmpt in cinque piazze italiane (foto tratte – senza nessuna selezione o taglio – dalla loro pagina Facebook).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Milano sarebbe stata addirittura invasa dalle Sentinelle in piedi: «Il colpo d’occhio per i tanti passanti del sabato sera milanese è impressionante: una piazza piena di persone in piedi, immobili, in silenzio, immerse nella lettura di un libro e assiepati ovunque anche lungo le pensiline dei tram». Un evento tanto “impressionante” che è stato ignorato da tutti i media (anche cattolici come Avvenire) e di cui non vi è neanche una foto negli stessi media che riportano la notizia.

Manifestazione delle "Sentinelle in piedi" a MilanoPer fortuna un partecipante alla manifestazione delle Sentinelle in piedi, Riccardo Zenobi riporta la sua testimonianza sul blog Campari & De Maistre: «La manifestazione in sé è consistita nello stare in piedi per circa un’ora, fino alle diciotto; durante questo tempo, alcuni passanti si sono rivolti allo staff per sapere per cosa ci eravamo riuniti (piazza Cordusio è un punto di passaggio di Milano, ci passano continuamente delle persone), e alcuni di essi si sono anche uniti alla veglia, facendoci raggiungere il totale di circa 500 persone riunite in piazza a manifestare». Ovviamente non c’è motivo di dubitare delle parole di Riccardo Zenobi sebbene la foto che correda l’articolo non riguarda Piazza Cordusio a Milano ma Piazza Vittorio Veneto a Bergamo (così come riporta anche Wikipedia) mentre i partecipanti presenti nelle foto della pagina facebook delle Sentinelle in piedi (riportate di seguito) sembrano di gran lunga inferiori a 500.

Fotogallery della dimostrazione delle Sentinelle in piedi a Milano (foto tratte – senza nessuna selezione o taglio – dalla loro pagina Facebook).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Continua Zenobi: «Da segnalare alcuni disturbatori (io ne ho visti solo 2) che sono passati in mezzo alle sentinelle portando un foglio con scritto “le vostre idee sono il nostro sangue”, vestendo una t-shirt sulla quale era stampata una macchia di sangue. Dopo alcuni minuti se ne sono andati, e uno di loro ha urlato alcune parole contro di noi, chiudendo con l’unico argomento che hanno tutti i sostenitori del “mondo arcobaleno”: gridare “omofobi!” a chiunque non sia d’accordo con loro, per suscitare una reazione emotiva e chiudere la discussione prima di iniziarla». Ovviamente di questa “provocazione” nell’epoca degli smartphone e delle macchine digitali non esiste nessuna foto o video. D’altronde a cosa servono quando basta la “fede” per credere che agli eventi della Lmpt e delle Sentinelle in piedi abbiano partecipato migliaia di persone?

Annunci

91 pensieri su “La “Manif Pour Tous” ossia la “manifestazione per tutti” ma anche per pochi.

  1. antares1989

    E’ impressionante l’odio cieco che vi anima, tanto grande da non farvi rendere conto di non capire né conoscere i fatti.
    Innanzitutto, è normale che in Francia ci sia più consapevolezza sull’argomento e, di conseguenza, più seguito alle manifestazioni contrarie al matrimonio omosessuale, visto che lì i matrimoni gay sono una realtà. Basta guardare le foto per vedere le piazze di Parigi stracolme di gente: centinaia di migliaia di uomini, donne e bambini (anche gli omosessuali usano i bambini durante i Gay Pride, nel caso non te ne fossi accorto) uniti contro una legge assurda e liberticida. E non solo cattolici, ma anche ebrei, musulmani, atei e omosessuali. Non a caso il vicepresidente della Manif Pour Tous è gay. Non c’è bisogno che parli delle misure repressive della polizia politica di Hollande, che effettua arresti arbitrari e attacca gente inerme. Non sto parlando di “manifestanti” come quelli italiani, armati di spranghe e molotov, ma di persone disarmate e pacifiche. E parlo di centinaia di Veilleurs, le sentinelle in piedi, arrestati per “manifestazione non autorizzata” (accusa rivolta a un veilleur che manifestava da solo in mezzo alla piazza). Per non parlare di Nicolas, il fondatore del movimento, arrestato e brutalmente picchiato in cella. Con i miei occhi ho visto un picchetto di poche persone, disarmate e pacifiche, che manifestavano immobili per la sua liberazione circondate da una ventina di agenti in tenuta antisommossa.
    E’ normale che le manifestazioni in Italia non siano così seguite, per fortuna nel nostro Paese c’è (per ora) libertà di manifestare. Anche se alcuni Veilleurs italiani sono stati “invitati” dalla Polizia a spostarsi dalla piazza di fronte al Parlamento.
    Il silenzio dei media non significa che nessuno sappia delle manifestazioni. Al contrario, poiché la gente manifesta, giornali e telegiornali, per forza di cose politicamente corretti, oscurano i fatti.
    Infine, quando si parla di indottrinamento di gender non c’è bisogno che l’insegnante sia omosessuale perché l’ideologia LGBT permei il cervello del bambino. E questa ideologia non parla di libertà: prevede diritti per i gay e imbavagliamento di ogni oppositore.
    Le considerazioni che ho fatto non vengono dal mio essere cattolico, ma dalla mia conoscenza dei fatti e dalla mia buona fede. Nulla di quello che ho scritto è falso.

    Rispondi
    1. Cagliostro Autore articolo

      Caro Antares1989,
      Forse faresti meglio ad usare il singolare visto che questo blog è gestito da una sola persona.
      Odio cieco in cosa? E’ normale che io non approvi le battaglie della LMPT ma mi sono limitato solamente a riportare l’enfasi che ha preceduto l’evento, la delusione degli stessi organizzatori per l’esito della manifestazione e le foto (prese dagli stessi siti e dalle pagine fb dell’organizzazione) che – facilmente – contraddicono le cifre riportate dai media cattolici. Insomma a volte il mio lavoro è molto facile: lascio parlare le stesse fonti cattoliche.
      Il parallelo che fai con la Francia è fuorviante: in Francia l’obiettivo della Lmpt era il matrimonio omosessuale mentre qui è la legge Scalfarotto contro le discriminazioni legate all’orientamento sessuale.
      Secondo te le piazze di Parigini erano stracolme di gente? Vero ma come ho scritto in un altro articolo la Lmpt è risultata vincente nelle piazze ma non nell’opinione pubblica visto che la maggioranza dei francesi ha approvato il matrimonio egualitario. Inoltre questo progetto di legge era stato presentato da Hollande durante la campagna elettorale e non sembra che gli elettori lo abbiano punito per questo: quindi come tutti gli Statisti Hollande aveva il dovere di portare a compimento il programma con cui si è presentato agli elettori.
      Secondo te nei Gay Pride vengono usati anche i bambini? Forse ma si tratta di bambini appartenenti alle “famiglie arcobaleno” ed – in ogni caso – il successo dei Gay Pride anche in Italia straccia quello della Lmbt (pure alla sagra della porchetta ci sono più persone).
      Secondo te è una legge assurda e liberticida? E’ una tua opinione ma magari dovesti motivarla.
      Secondo te nella Lmbt francese c’erano anche atei? Credo di sì (almeno per la legge dei grandi numeri) ma vuoi che ti parli delle ricerche sociologiche secondo cui la maggior parte dei cattolici è a favore di provvedimenti contrastati dalla stessa Chiesa?
      Il vicepresidente della Lmpt è gay? Non lo so, non conosco chi sia ma non credo possa parlare a nome di tutti i gay. Inoltre – come detto – sono provvedimenti che riscontrano l’appoggio (sempre per la legge dei grandi numeri) anche di tantissimi cattolici.
      Repressioni della Polizia? Mai sentito parlare della garde a vue in Francia? Qui troverai di cosa si tratta. E non mi pare che voi cattolici vi siate stracciate le vesti per questo in altri casi.
      Hai visto un picchetto di persone circondate da una ventina di agenti in tenuta antisommossa? Hai le foto? Altrimenti per me è fuffa.
      Comunque – essendo (come giusto) un acceso sostenitore della libertà di manifestare (ritengo che gli attivisti della Lmpt abbiano tutto il diritto di farlo) – pensi che anche in Paesi (come ad esempio la Russia di Putin) debba essere un diritto svolgere i Gay Pride? Se non lo fossi saresti un ipocrita ma sono sicuro che tu non lo sia.
      Secondo te è normale che le manifestazioni (aggiungerei questo genere di manifestazioni) non siano seguite? Hai ragione ma guarda che mica sono stato io a scrivere che è «un movimento che risveglia le coscienze e mobilita le masse»: stai contraddicendo la stessa stampa cattolica.
      Affermi che i “Veilleurs” sono stati invitati dalla Polizia a spostarsi dalla piazza di fronte al Parlamento? Prima di tutto non esiste una piazza di fronte al Parlamento perché il “parlamento” non è un luogo fisico (almeno se ti riferisci a quello italiano) ma è diviso in Camera e Senato quindi a cosa ti riferisci? Alla piazza antistante la Camera o quella antistante al Senato? Non mi meraviglai che la Polizia abbia chiesto loro di spostarsi: han fatto benissimo.
      Secondo te il silenzio dei media non significa che nessuno sappia delle manifestazioni? A maggior ragione questo rende l’insuccesso più grave.
      Secondo te nulla di quello che hai scritto è falso? Sono solo opinioni che considero sterili, puerili e stupide.

      Rispondi
      1. antares1989

        Ho usato il plurale perché quanto dico si rivolge a tutti coloro che la pensano come te.
        La Lmpt francese è nata come opposizione ai matrimoni gay, mentre la Lmpt Italia è nata opponendosi alla legge Scalfarotto. La quale, nonostante le dichiarazioni dello stesso Scalfarotto, avrebbe portato all’introduzione dei matrimoni gay. O almeno queste sono state le parole dei favorevoli alla legge e di chi ha considerato la norma troppo blanda. Togliere le “discriminazioni” agli omosessuali, infatti, implicitamente prelude al matrimonio, giacché privarli di tale diritto sarebbe una discriminazione.
        Hollande? I sondaggi lo danno in caduta libera, e ha perso sia i voti di socialisti eterosessuali sia molti voti di omosessuali. Nonostante volesse ingraziarseli, ha ottenuto l’effetto opposto, perché si è fatto interprete solamente delle lobby di fanatici LGBT, e non della maggioranza di gay “moderati”, come quelli di Homovox. Il vicepresidente de Lmpt non parla a nome di tutti i gay, è vero, ma ti assicuro che anche i fanatici LGBT dei Gay Pride sono una minoranza. Rumorosa e violenta, ma comunque minoranza.
        Parliamo di repressione. Italia: alcuni Veilleurs italiani sono stati allontanati mentre stazionavano davanti a uno dei palazzi del governo, punto. Cambia qualcosa se fosse la Camera, il Senato o il Quirinale? Il senso non cambia. E una di loro è stata portata via semplicemente perché, in ginocchio, recitava il rosario. Se non ci credi informati, gli articoli ci sono. Quella “contro l’omofobia” è una legge liberticida perché, almeno per come era stata formulata all’inizio, avrebbe impedito a chiunque di esprimere opinioni contrarie all’ideologia LGBT in fatto di omosessualità. In pratica, nella mia classe di catechismo avrei dovuto smettere di insegnare che il rapporto omosessuale è una “condizione disordinata”. Lo stesso vale per gli organi di informazione. Se questa non è limitazione della libertà di opinione dimmi tu cos’è; Francia: speravo mi facessi questa domanda, perché ti risponderò non con una foto, ma con un video girato da me medesimo (spiegami tu come e te lo mostrerò). Sul mio blog troverai decine di episodi di arresti abitrari da parte della polizia francese, violenze inaudite a causa delle quali la Francia si è meritata un richiamo dell’ONU. Ripeto, gli articoli ci sono. Anche in merito a questo, ci sono molti video e decine di foto.
        Infine, la Lmpt Italia ha condotto una grande campagna di informazione su Facebook, quindi gli aderenti c’erano. E credo che se si parla di un tema delicato come l'”omofobia” (sempre che esista) i media dovrebbero dare un minimo di spazio anche a manifestazioni con un’affluenza limitata. Soprattutto perché non sono spontanee, ma organizzate da un movimento nazionale.
        Quando ho scritto che quello che dicevo era tutto vero non intendevo “tutto condivisibile”, bensì “tutto documentato”. E spero tu abbia, se sei scettico, l’onestà intellettuale di informarti prima di accusarmi di inventare le cose.

        Rispondi
        1. Alessandro Galvani

          Hahahahahahahaha!
          Il richiamo dell’Onu alla Francia.
          hahahahahahaha! Ma dire le bugie non e’ peccato per i cattolici?
          Guardi qua, bugiardo integralista, cosa sia la verita’ persino in un sito omofobo come Tempi.it. E’ una denuncia di qualche sciroccato come lei, presentata e neanche discussa all’ONU, tanto e’ ridicola la denuncia (www.tempi.it/denunciata-la-francia-di-hollande-per-le-repressioni-contro-i-manifestanti-della-manif-pour-tous)
          Sul fatto che lei non sarebbe stato libero di instillare nella sua classe di catechismo il disprezzo per le relazioni d’amore di due ragazzi o due ragazze, cioe’ che non fosse piu’ libero di fare il pervertito che si occupa delle relazioni degli altri, questo spiega il lerciume etico della gente come lei, non la mancanza di liberta’ di una legge laica della Repubblica Italiana.
          Quelli come lei dovrebbero essere licenziati in tronco per induzione al suicidio, altro che lasciarvi in una classe con dei bambini.
          Non citi l’onesta’ intellettuale, prima di aver imparato a leggere.

          Rispondi
          1. antares1989

            Ho mai detto che la Francia ha subito sanzioni oppure ha dovuto rispondere alla comunità internazionale o semplicemente difendersi in sede internazionale? No, ovviamente, perché la richiesta di condanna non è stata presa in considerazione dall’ONU. Del resto, è noto che le organizzazioni internazionali devono mantenere un profilo politicamente corretto, altrimenti che mondo sarebbe? E’ meglio preoccuparsi di condannare la Chiesa per ogni affermazione del Papa e favorire in qualsiasi modo aborto e omosessualità piuttosto che condannare, magari anche con sanzioni, il genocidio che i cristiani stanno subendo da sempre. Si è mai mossa l’ONU in difesa dei cristiani che abitano in paesi a prevalenza musulmana o indù? No, certo, perché il politicamente corretto prevede di considerare tutto ciò che è cristiano male, quindi tutto ciò che non è cristiano è bene. Naturale, quindi, che le Nazioni Unite non abbiano mosso un dito contro la Francia. Io ho sempre il mio video, nel caso fosse ancora curioso.
            Come prevedevo, il suo odio l’ha portata a, volutamente, travisare le mie parole. Io ho semplicemente citato la dicitura del Magistero della Chiesa Cattolica, che non considera l’omosessuale in sé un mostro che andrà sicuramente all’Inferno. Il Catechismo dice che quella omosessuale è una condotta “disordinata”, quindi non si parla dei gay né in termini di disprezzo né in termini di malvagità. E questo si insegna ai bambini. Gli si insegna il precetto cristiano del rispetto verso tutti, anche verso i gay, che la Chiesa è sempre pronta ad accogliere al suo interno. Il fatto che la Chiesa si schieri contro i matrimoni gay non significa che “odi” i gay. Tuttavia, non pretendo che capisca questa differenza. E le ricordo che per quanto una legge possa essere laica deve comunque fare i conti con la coscienza del singolo individuo e con la sua opinione, qualsiasi essa sia. Eppure dovrebbe capirlo, non è lei il paladino della libertà?

            Rispondi
            1. frank

              guardi, se qualcuno è contro il mio diritto di poter tutelare il mio partner in maniera UGUALE ai miei coetanei etero, al mio diritto di tutelare la mia famiglia nel caso abbia figli , per poi dire “no ma io non ti odio”, per me avrebbe lo stesso , identico valore del dire “io amo gli animali” per poi ammazzare un agnello per pasqua.

              poi non si preoccupi. la legge anti omofobia non impedisce di citare le scritture, dante, san paolo o il magistero. ma enfatizzare , sostenere e promulgare l idea che i gay siano dei malati, contronatura, deviati, e quant altro, beh, quello probabilmente si. e non mi venga a dire che è legittimo dirlo in faccia a dei minorenni. perchè già sarebbe schifoso dirgli che la chiesa li considera “disordinati”. lei dirà “ma condanna il peccato non il peccatore”.
              forse lei non comprende che l omosessualità non è come “bere uno shortino”. come essere mancini, fa parte dell essere, è ciò che si è, non è una “condotta”.
              volendo essere pratici, si può benissimo dire che la chiesa cattolica non approva i rapporti omosessuali o quelli prematrimoniali (benchè la realtà sia tutt altra su questi ultimi). troppo difficile?

              Rispondi
            2. Alessandro Galvani

              Beneeee! Vedo che inizia ad ammettere di aver mentito.
              Mi sembra un buon approccio. Dopo aver scritto la seguente falsita’ «… violenze inaudite a causa delle quali la Francia si è meritata un richiamo dell’ONU», ora ammette che non ci siano stati richiami di alcun tipo dall’Onu. Il contrario di quanto affermato nel post precedente.
              Quindi la prima volta AVEVA MENTITO. Scuse accettate.
              Sulla chiesa che non odierebbe i gay, non cambi argomento, io sto parlando d lei e del suo lerciume etico. Resta agli atti la sua dichiarazione: «In pratica, nella mia classe di catechismo avrei dovuto smettere di insegnare che il rapporto omosessuale è una “condizione disordinata». Lei ha appena detto di insegnare a dei bambini (a dei BAMBINI senza protezione dalle sue balordaggini scritte tremila anni fa’ da dei pecorai), prima che capiscano cosa sia una relazione d’amore, che quel che avviene tra due persone che si amano sia una… cosa?!?!?! “condotta disordinata”. Lei parla di “modo di comportarsi” (in lingua italiana “condotta”) in una relazione d’amore tra due esseri umani, con che diritto, esattamente?
              Questo parlare di sesso con dei bambini senza che ci sia la possibilita’ di replicare, cos’ha esattamente a che fare con la “coscienza”? In fondo lei sta insegnando a dei bambini qualcosa che riguarda la vita di altre persone senza che queste possano aprire bocca. E una percentuale di quei bambini a cui insegna quel ciarpame e’ omosessuale, cioe’ lei invade la vita di un bambino che non puo’ difendersi. Lei FA SCHIFO.
              Faccia il bravo, si pulisca la bocca invece di seminare odio nascosto dietro la scusa patetica che e’ liberta’ di coscienza. Insegnare a odiare e’ lurido come la sua etica. Con la coscienza non c’entra nulla.

              Rispondi
              1. antares1989

                Gentile signor galvani, come ho detto al suo compare Frank, la mia considerazione era ipotetica. Potrei essermi espresso male, ma pensavo fosse chiaro che a bambini di quarta elementare non insegno l’omosessualità. Quando ho detto che non sarei stato libero di farlo intendevo che i cristiani non sarebbero stati liberi di divulgare i precetti della propria fede in materia di omosessualità, il che comprende sermoni durante le messe, conferenze, raduni, ecc. Non si preoccupi, non ho bisogno né di scusarmi né di contraddirmi. In merito al richiamo ONU che non c’è stato, si legga la mia risposta al suddetto Frank. Mi fa piacere notare, quindi, che ritiene ripugnante parlare a bambini delle elementari di omosessualità. Peccato che il paladino della libertà Hollande, insieme ai suoi fidi, ha deciso di inserire l’ideologia di gender tra le materie di elementari e anche materne. Ora lei dirà: “ma io intendevo che è grave insegnargli che l’omosessualità è sbagliata, non parlare dell’omosessualità in sé”. Beh, se permette, parlare in qualsiasi modo di sessualità a bambini delle elementari mi sembra da pervertiti scellerati privi di pudore e di remore.

                Rispondi
                1. Alex Galvani

                  Quando diventera’ abbastanza adulto da non dover piu’ sbirciare nella vita personale, affettiva e sessuale di altri esseri umani per fare delle classifiche su cosa sia accettabile o disordinato, forse capira’ la differenza tra lo squallore di quello che fa lei e quello che fa Hollande, che ovviamente non ha niente a che vedere con quello che scrive lei (‘inserire l’ideologia di gender”? hahahaha! non ha neanche la fantasia di rispettare chi non la pensa come lei e lancia l’accusa della parola “ideologia” copiando da quegli omofobi luridi e disonesti di Tempi?).
                  Lei e’ solo una delle tante comparse che usa i soliti trucchi disonesti della retorica, ripetuti a pappagallo senza capirli, Trucchi che una persona con un minimo dfi onesta’ non avrebbe bisogno di fare. Il suo trucchetto patetico funziona con le anime pie, quelle senza cervello che han bisogno della dottrina, non con me. E’ chiamato straw man, l’uomo di paglia: per smontare le tesi che non le vanno bene, le riduce a uno spaventapasseri e poi attacca la versione buffonesca che ha presentato, perche’ e’ incapace di affrontare una discussione minimamente seria.
                  Continui cosi’ che mi fa ridere.

                  Rispondi
                  1. antares1989

                    Personalmente, credo che adulti consenzienti possano fare qualsiasi cosa vogliano, in camera da letto. Le cose cambiano quando pretendono di imporre come normale quello che normale non è. Ed è quello che fa Hollande: può non chiamarla “ideologia”, ma fatto sta che vuole inserire a partire dalle elementari lezioni di omosessualità, ossia lezioni di educazione sessuale in cui “va presentata in modo positivo la comunità LGBT” (parole loro), lezioni faziose, dunque.
                    Non ho bisogno di spaventapasseri per confutare le vostre idee. Quella dei Gay Pride dovrebbe essere una espressione MOLTO buffonesca, eppure è molto grave, perché uomini nudi in atteggiamenti espliciti non vengono arrestati per atti osceni in luogo pubblico, mentre manifestazioni pacifiche come la Lmpt vengono attaccate dalla polizia come se gli attivisti fossero pericolosi terroristi. In merito, scriva semplicemente “Manif Pour Tous” su YouTube e si guardi qualche video.
                    Io sto parlando seriamente, è lei quello che si sta mettendo a ridere.

                    Rispondi
                    1. Stefano Del Corno

                      Le cose cambiano quando pretendono di imporre come normale quello che normale non è.
                      Ehm il problema è proprio questo giudizio di “normalità”… Il problema è proprio questo. Chi stabilisce chi è normale e chi non è normale? Uhmm non credo spetti ad Antares. Allora facciamo così: consideriamo tutti quelli che non commettono reati come “normali”. E piantiamola con le polemiche inutili.

                    2. Alessandro Galvani

                      hahahahaha!
                      Lei e’ sempre piu’ divertente. Prima mente sul richiamo dell’Onu alla Francia. Poi si inventa i miei pensieri (Ora lei dirà: “ma io intendevo che è grave insegnargli che l’omosessualità è sbagliata, non parlare dell’omosessualità in sé”. Beh, se permette,..). Fa tutto da solo, crea i suoi intelocutori e poi scrive che non ha bisogno di spaventapasseri per confutare la “nostre” idee. Hahahahahaha. Certo che lei sta parlando seriamente. Ecco perche’ mi metto a ridere.
                      Stellina, la serieta’ non dipende da quanto serioso lei pensa di essere.
                      Ideologia di gender? Spiegare che qualunque cosa sentano di essere o i loro compagni sentano di provare non e’ male e che ne devono parlare con gli adulti per lei e’ IDEOLOGIA? certo, lasciare nell’ignoranza questi bambini e’ infinitamente meglio. Perche’ cosi’ non vi fanno domande mostrando l’arroganza della dottrina ridicola che insegnate loro sperando che nessuno vi domandi su cosa si basano.
                      Manifestazioni PACIFICHE le vostre? Le vostre sono MANIFESTAZIONI CONTRO UNA MINORANZA. Sono VIOLENZA PURA persino nelle intenzioni. Si pulisca la bocca quando parla di noi.

                  2. antares1989

                    Io non ho proprio nulla da pulire. Al massimo la bocca dovrebbe pulirsela lei e i suoi pari, visto che da ore insultate senza ritegno.
                    Le nostre manifestazioni sono per il diritto a vedere riconosciuto il solo matrimonio naturale, per dare ai bambini il diritto di vivere un’infanzia normale e di lasciare le persone libere di vivere la propria vita secondo coscienza. Perché, come immagino saprà, i sindaci sono obbligati per legge a officiare cerimonie gay, nonostante Hollande avesse promesso di concedere il diritto all’obiezione di coscienza. Quello contro cui ci battiamo è l’imposizione di un diritto che diritto non è. Quanti gay pensa esistano in Francia? Perché i matrimoni, dall’approvazione della legge, sono stati meno di mille.
                    Io non offendo nessuno, faccio constatazioni. Per questo non mi sento colpevole di niente. Sempre che non vogliate avere il controllo anche sulla verità. Tranquillo, presto ci arriverete.

                    Rispondi
                  3. antares1989

                    E’ giunto il momento di cedere il passo. Non posso rispondere a 4/5 persone contemporaneamente, i cui commenti si accavallano e devo ripetere le stesse cose un’infinità di volte. E’ normale che diciate “ah, sì, vai via perché non sai più cosa rispondere, ha ha!”; d’altronde, per quante prove vi abbia portato non avete creduto a una parola di quello che ho detto, arrampicandovi sugli specchi e riempiendo le vostre lacune con fantasiosi insulti. Vi lascio nel vostro odio, pregando Dio che vi perdoni e possa riportarvi sulla Sua strada, e ricordandovi che Lui perdona chiunque sia sinceramente pentito, quindi non è troppo tardi. Mi ritenete una cattiva persona solo per le idee che ho, e questo è il sentimento politicamente corretto di tutto l’Occidente, quel sentimento che, progressivamente, ci sta togliendo ogni libertà.
                    Vi saluto, e spero vogliate accettare la mia stretta di mano.
                    Emanuele

                    Rispondi
        2. frank

          alt. forse sua signoria si documenta esclusivamente sul sito di tempi.it , il campione del proclamare il falso. ora, a dirla tutta la manif pour tous in svariati casi ha infranto la legge e poi si è lagnata delle conseguenze. per esempio…. la polizia ha portato in questura un gruppo di manif che avevano avuto l ardire non solo di ACCAMPARSI davanti a un edificio governativo (senza qualsivoglia permesso, tra l altro impossibile da ottenere perchè di certo non si tratta di un suolo ove ci si possa accampare), ma alla richiesta della polizia di sloggiare, hanno opposto resistenza. e a casa mia, queste cose hanno delle conseguenze, e non degli occhiolini da parte della polizia. in un altro caso, la manif manifestò deturpando uno dei parchi francesci, ottenendo così una bella multa in seguito. in un altro caso, un manifestante manif è stato scortato in questura dopo esser letteralmente scappato dall autorità che l aveva fermato. scappare da un poliziotto, beh, ha delle conseguenze. magari se non lo avesse fatto…

          la manif our tous italiana è quqanto di più disgustoso si possa immaginare. perchè mentono, mentono e fanno le vittime.
          lo dimostra anche lei a dire il vero, mentendo sulla legge anti omofobia.
          partiamo dal fatto che la legge anti omofobia , in nessun caso, metterebbe in carcere chi mostra un dissenso manifesto a matrimoni o adozioni gay, a patto che non sia denigratorio e offensivo. dire “sono contrario a cincioncian” non è un offesa. è stupido magari, ma di certo la stupidità e l ignoranza non sono reato.
          questa invenzione l ha portata in campo i campioni di omofobia in parlamento: giovanardi, roccella, e pagano. uno più falso dell altro.
          ora, a parte il fatto che la legge contro l omofobia è LA LEGGE MANCINO, quindi niente di più e niente di meno, viene da chiedersi: la legge mancino DA QUANDO EQUIVALE A INTRODURRE UN REATO DI OPINIONE? perchè abbiamo dei razzisti che lanciano banane a un ministro di colore e che le danno dell orango, eppure non mi risulta nemmeno che siano finiti a pagare una multa.
          la manif pour tous italia, non è mai stata in grado di mostrare, letteralmente, quale parte della legge mancino condannerebbe al carcere “chi è contrario ai matrimoni gay”: in compenso, si sono imbavagliati, incatenati, lagnati, con piagnistei vari e lamentele di sofferenza, di imbavagliamento, di orribile, orribile censura , dicendo: “con questa legge dire che si è contrari ai matrimoni gay porterà al carcere”.
          l unica cosa minimamente concreta che han saputo dire in difesa di tale ridicola, ridicola cavolatella, è che il termine “omofobia” non è ben definito dalla stessa legge.
          è vero.
          ma sorge una piccola contraddizione , che riguarda proprio i balenghi giovanardi, roccella e pagano.
          visto che questi si lagnavano tanto della presenza del termine omofobia, come mai , loro stessi e il loro partito, hanno PROPOSTO l introduzione di tale termine al posto di quello estremamente più corretto “orientamento sessuale e identità di genere” (i quali sono definiti dal nostro ordinamento giuridico)? e non solo: quando il pd gli ha dato questo contentino di introdurre il termine omofobia, si sono lagnati che , appunto, non fosse ben definito.
          ebbene, tale obiezione è nata principalmente dal MOVIMENTO 5 STELLE, che ha proposto, con molti, innumerevoli emendamenti, in primis il ritorno al termine “orientamento sessuale e identità di genere” al posto del generico “omofobia”. indovinate un pò ? roccella, giova e pagano, CONTRARI. un altra ala del PDL ha avuto invece il buon senso di discostarsi da loro e affermare che effettivamente era la scelta migliore.
          in secundis, visto che le grandi alleanze han votato contro il citato emendamento, il movimento 5 stelle ha proposto l introduzione dell emendamento che DEFINISSE IN MODO CHIARO il termine OMOFOBIA, SECONDO LE NORMATIVE EUROPEE. indovinate un pò? han votato contro pure quell emendamento. e DOPO avere votato contro, si sono lagnati , lagnati, lagnati e lagnati ancora, che il termine omofobia fosse generico e le pene (secondo roccella), troppo severe (benchè siano le medesime che la legge mancino proponeva, a parte la rieducazione, che è stata comunque rigettata… ma si son lagnati comunque).

          in ogni caso, la legge mancino tutela già in origine in sè stessa la libertà di opinione, che è difesa perfettamente dalla nostra stessa costituzione. se la legge mancino minasse la libertà di opinione, sarebbe stata giudicata incostituzionale da decenni, ovvero da quando era stata introdotta. e invece no. come mai quindi diventerebbe una legge liberticida SOLO QUANDO SI PARLA DEGLI OMOSESSUALI? la cosa non si spiega affatto.

          continuando, la lagna infinita della manif pour tous italiana, e le sue falsità, sono altamente smentite proprio dalla legge che è uscita fuori dalla camera: non solo tale legge è venuta fuori NON liberticida, ma anzi , grazie all emendamento Gitti, è venuto fuori un minestrone di parole generiche che rischia seriamente di GARANTIRE FIN TROPPA “LIBERTà DI OFFESA”. e non solo per quanto riguarda gli omosessuali, ma PER TUTTE le categorie difese dalla mancino, quindi anche minoranze etniche e religiose. quindi, la legge, ora come ora, comporta l unico rischio di garantire la LIBERTà DI OFFESA, altro che “liberticida”!!

          tuttavia, non contenti, quelli della manif italiana han voluto strafare: ovvero far sembrare che LORO sono come le persone glbt in RUSSIA. una cosa veramente disgustosa a livelli infimi, degradanti, vomitevoli. perchè in russia sta DAVVERO avvenendo un “reato di opinione” , anzi, un vero e proprio “REATO DI PAROLA”!! Niente, ma proprio NIENTE a che vedere con la situazione in italia con questa legge blanda che perfino cerca tra le sue righe di rassicurare e coccolare gli “anti gay”.

          asserire poi che la legge anti omofobia comporti il matrimonio omosessuale, è veramente comico, ridicolo, e patetico.
          1- la legge mancino combatte le azioni di violenza e di denigrazione/offesa. NON INCIDE altri ambienti. la legge mancino non può essere usata per la questione dei diritti famigliari o di coppia. per quelli, esistono gli articoli della costituzione.

          2- il fatto che i gay abbiano diritto alle medesime tutele sociali e legali degli etero, quando si parla di coppie e tutele delle stesse, è stato confermato dalla stessa corte costituzionale, e non certo sulla base della legge mancino.quindi, se si punta al matrimonio gay, è in base alla legge costituzionale, non certo a una blanda legge mancino che non entra in nessun caso nel merito dei diritti al matrimonio o alla tutela della coppia in sè.

          3- usare le frasi di scalfarotto, il quale disse solamente, e logicamente, che la legge anti omofobia PRECEDE le leggi sul matrimonio gay e le adozioni, è veramente patetico. questo perchè, a parte il fatto che la legge mancino non può incidere su questi diritti(nel senso che non li può decidere e non può esser usata come pretesto per deciderli), scalfarotto ha detto solo una cosa LOGICA: La legge antiomofobia, da che mondo è mondo, è sempre stata la prima legge a tutela delle persone glbt a esser approvata. non mi risulta proprio che sia mai successo che siano stati approvati prima le adozioni gay, poi i matrimoni, e poi la legge anti omofobia. la scaletta è sempre stata “legge anti discriminazione”, “matrimoni”, e , nel caso, anche “adozioni”. perchè sono in ordine crescente di importanza e impatto sociale, quindi è ovvio che la prima venga introdotta precedentemente alle altre. definirla poi come “apripista” , è il colmo, perchè ancora si cerca falsamente di dire che una legge anti omofobia imporrebbe il matrimonio gay. e invece, per averlo, bisogna presentare un nuovo ddl, discutere nuovamente il ddl, votare il ddl, proporre gli emendamenti sul ddl, votare gli emendamenti sul ddl, votarlo alla camera e poi al senato. insomma, è tutt un altra cosa. sono due leggi SEPARATE. così come è separata la legge sul matrimonio gay e le adozioni. non tutti i paesi con i matrimoni (o unioni civili) , permettono le adozioni. a riprova del fatto, che sono cose trattate separatamente (a meno che non vengano proposte insieme, seppur con due leggi separate ,e poi votate nello stesso giorno, anche se non cambierebbe i lfatto che si tratta di due leggi che non dipendono l una dall altra).

          asserire che i poveretti di homovox siano una “maggioranza” dei glbt, è estremamente falso. non solo perchè i gay pride smentiscono ampiamente i numerini di homovox (infatti al gay pride francese vi sono molte più persone, e anche in italia a dire il vero), ma anche perchè nei fatti, la maggioranza delle persone glbt vuole i medesimi diritti degli etero, anche l adozione.
          una cosa che la manif evitò accuratamente, così come la manif italiana, è quella di ASCOLTARE i figli delle coppie omosessuali francesi (e quelli italiani per quanto riguarda la manif italiana).
          testimoniarono proprio di NON USARLI come scudo alla loro omofobia.ma questo evidentemente non è mai giunto alle orecchie della manif. per ovvietà di cose.

          tornando a homovox…..non vorrei che il vicepresidente di cui sta parlando sia l uomo gay di 50 anni che convive con il partner 25enne. jean piere delaume myard. non è esattamente un grande esempio una sorta di daddy che , pardon, si scopa un figlioccio di 25 anni e non si interessa di tutelarlo per legge al pari delle coppie etero. tuttavia, direi che appare ovvio il fatto di non volerci avere un figlio con lui. ha già un figlioccio, non gliene serve un altro suppongo.

          concludo dicendo che se lei, insegnante di religione, o catechista, non lo so, trova ingiusto e discriminatorio indicare i possibili minorenni omosessuali che si ritrova davanti come “disordinati” al pari dell essere dei deviati mentali, allora me lo lasci dire: lei è vergognoso.
          se il mio fratellino si ritrovasse un insegnante del genere, non ci vorrebbe molto perchè i miei genitori lo portino via. lei dirà “eh ma è la dottrina, sono i testi sacri”. ora….nei testi sacri se ne dicono di cotte e di crude sulla donna, ma da qui all enfatizzare e insegnare tali preconcetti ce ne passa. avremmo dei genitori che farebbero il diavolo a quattro. beh a parte la costanza miriano, ovviamente…..

          fatto sta che evidentemente, per lei, dire in faccia a un minorenne gay “sei un disordinato ,contronatura , e deviato”, è assolutamente legittimo e doveroso. una cosa assurda in generale, visto che abbiamo minorenni che subiscono vessazioni quotidiane di omofobia da parte dei compagni di classe e perfino in famiglia. ma deduco che dopotutto, tanto vale alimentare il loro odio per se stessi, no? del resto…. “è la dottrina” che lo vuole.

          ringrazio il cielo di non aver visto manif pour tous nella mia città. attaccargli in fronte le vittime dell omofobia che loro difendono, sarebbe una tentazione troppo forte.

          Rispondi
        3. Cagliostro Autore articolo

          Parto da una domanda che ti ho fatto a cui non hai risposto e che ti rifaccio: essendo tu un grande sostenitore del diritto di manifestare degli attivisti italiani della Lmpt (che per me hanno tutto il diritto di manifestare) ritieni che in Paesi come la Russia dovrebbero essere consentiti i Gay Pride? Risposta semplice a domanda semplice.

          Detto ciò prenderò parti del tuo commento (che virgoletterò e metterò in corsivo) per risponderti.

          “Ho usato il plurale perché quanto dico si rivolge a tutti coloro che la pensano come te”. Hai fatto bene: in effetti Cagliostro appartiene a tutti e sono molti a pensarla come me.

          “La Lmpt francese è nata come opposizione ai matrimoni gay, mentre la Lmpt Italia è nata opponendosi alla legge Scalfarotto. La quale, nonostante le dichiarazioni dello stesso Scalfarotto, avrebbe portato all’introduzione dei matrimoni gay. O almeno queste sono state le parole dei favorevoli alla legge e di chi ha considerato la norma troppo blanda”. Anche se – a livello politico e non a livello sociale – la legge Scalfarotto sarebbe stato un passo verso il matrimonio omosessuale (che considero la cosa più normale del mondo), ovviamente la norma in questione non avrebbe avuto ripercussioni a livello normativo in quanto ci sarebbe stato un nuovo iter parlamentare per approvare il matrimonio omosessuale.

          “Togliere le “discriminazioni” agli omosessuali, infatti, implicitamente prelude al matrimonio, giacché privarli di tale diritto sarebbe una discriminazione”. Falsissimo. Il disegno di legge Scalfarotto avrebbe integrato la legge Mancino-Reale del 1993 che già ora punisce le discriminazioni e l’incitamento alla violenza in base – tra gli altri – alla religione. Questo non ha comportato che alcuni culti (penso ai Testimoni di Geova o ai Musulmani) abbiano siglato un’intesa con lo Stato Italiano per non “discriminarli” in base alla legge Mancino già in vigore da 20 anni.

          “Hollande? I sondaggi lo danno in caduta libera, e ha perso sia i voti di socialisti eterosessuali sia molti voti di omosessuali. Nonostante volesse ingraziarseli, ha ottenuto l’effetto opposto, perché si è fatto interprete solamente delle lobby di fanatici LGBT, e non della maggioranza di gay “moderati”, come quelli di Homovox”. Sondaggi e ricerche di mercato per provare questo? Grazie.

          “Il vicepresidente de Lmpt non parla a nome di tutti i gay, è vero, ma ti assicuro che anche i fanatici LGBT dei Gay Pride sono una minoranza. Rumorosa e violenta, ma comunque minoranza”: di certo l’Arcigay è più rappresentativa di Homovox.

          “Parliamo di repressione. Italia: alcuni Veilleurs italiani sono stati allontanati mentre stazionavano davanti a uno dei palazzi del governo, punto. Cambia qualcosa se fosse la Camera, il Senato o il Quirinale? Il senso non cambia”. Se la Polizia li ha allontanati evidemente non era una manifestazione autorizzata con il permesso di Questore e Prefetto: molto semplice. La Polizia ha fatto solo il suo dovere.

          “E una di loro è stata portata via semplicemente perché, in ginocchio, recitava il rosario. Se non ci credi informati, gli articoli ci sono”. Francamente le prove (foto e video) dovresti fornirli tu.

          “Quella “contro l’omofobia” è una legge liberticida perché, almeno per come era stata formulata all’inizio, avrebbe impedito a chiunque di esprimere opinioni contrarie all’ideologia LGBT in fatto di omosessualità”. La legge già esiste (Legge Mancino del 1993) ed il disegno di legge Scalfarotto inserisce solamente l’orientamento sessuale (etero o omo) tra gli altri motivi già elencati dalla legge (razziali, etnici, nazionali o religiosi). Se consideri la Legge Mancino “liberticida” sei favorevole ad un’abrogazione totale?

          “In pratica, nella mia classe di catechismo avrei dovuto smettere di insegnare che il rapporto omosessuale è una “condizione disordinata”. Lo stesso vale per gli organi di informazione”. La legge Mancino punisce esclusivamente “diffonde in qualsiasi modo idee fondate sulla superiorità o sull’odio razziale o etnico, ovvero incita a commettere o commette atti di discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi” ed “incita a commettere o commette violenza o atti di provocazione alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi”. E’ il tuo caso? Non credo. Ps: solidarietà ai bambini della tua classe di catechismo.

          “Se questa non è limitazione della libertà di opinione dimmi tu cos’è”. Allora sei d’accordo anche nel cancellare la Legge Mancino per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi?

          “Francia: speravo mi facessi questa domanda, perché ti risponderò non con una foto, ma con un video girato da me medesimo (spiegami tu come e te lo mostrerò). Sul mio blog troverai decine di episodi di arresti abitrari da parte della polizia francese, violenze inaudite a causa delle quali la Francia si è meritata un richiamo dell’ONU. Ripeto, gli articoli ci sono. Anche in merito a questo, ci sono molti video e decine di foto”. La Francia non ha mai ricevuto nessun richiamo da parte dell’Onu.

          “Infine, la Lmpt Italia ha condotto una grande campagna di informazione su Facebook, quindi gli aderenti c’erano”. Quindi ti basi sugli “aderenti facebook”? mi sembra un po’ pochino considerando che i profili facebook non sono mica certificati ed è facilissimo creare profili falsi.

          “E credo che se si parla di un tema delicato come l'”omofobia” (sempre che esista) i media dovrebbero dare un minimo di spazio anche a manifestazioni con un’affluenza limitata. Soprattutto perché non sono spontanee, ma organizzate da un movimento nazionale”. In Italia ogni giorno ci sono centinaia di manifestazione a cui aderiscono magari una decina di persone: pensi che i media possano dare spazio a tutte queste? Esiste un principio molto semplice nel giornalismo: una manifestazione piccola non è una notizia.

          “Quando ho scritto che quello che dicevo era tutto vero non intendevo “tutto condivisibile”, bensì “tutto documentato”. E spero tu abbia, se sei scettico, l’onestà intellettuale di informarti prima di accusarmi di inventare le cose”. Ma purtroppo non hai documentato niente.

          Rispondi
          1. antares1989

            Se prima di scrivere leggeste tutte le mie risposte mi risparmiereste di riscrivere tutto ogni volta. Quindi, visto che devo andare a letto, risponderò solo alle domande che non mi sono ancora state fatte. Per le altre ti chiedo, per favore, di leggere i miei altri commenti. Grazie.
            Gay Pride in Russia: secondo me è giusto vietarlo perché è una manifestazione in cui sono presenti ANCHE uomini nudi, rapporti sessuali in pubblico, offese gratuite alla Chiesa e ai cristiani e altre barbarie di questo genere. SE la manifestazione fosse pacifica e senza tutti questi eccessi io non avrei problemi. Se, poi, pensi che i cortei della Lmpt siano pari a questi Gay Pride portami le immagini e ti darò ragione.
            Sulla legge Scalfarotto ho già risposto a Frank, ti chiedo per favore di leggere quel commento.
            Hollande perde consensi: http://www.giornalettismo.com/archives/853609/hollande-perde-consenso-e-lo-cerca-in-diretta-tv/ http://www.formiche.net/2013/10/04/francia-hollande-le-pen/ http://www.lapennadellacoscienza.it/moodys-declassa-la-francia-e-hollande-perde-consensi/ …e un’altra marea.
            Non ho capito l’affermazione su Arcigay e Homovox.
            Per favore, non dirmi che per fermarmi in piedi davanti a un palazzo devo aver bisogno di un permesso. Erano solo una ventina, e quelli rimasti fino alla fine 4/5. Se, arrivato davanti a un palazzo, mi fermo a pensare agli affari miei, solo e in silenzio, mi devono arrestare per manifestazione non autorizzata? Comunque:
            http://www.prolifenews.it/notizie-dallitalia/sgomberati-davanti-a-montecitorio-una-ventina-di-veilleurs-italiani/
            Foto e video: domani prometto ti mando i link. Mi devi dire come faccio a mandarti il mio video, ce l’ho sul computer, non in Internet.
            Catechismo e manifestazioni. Anche a questo ho già risposto, ti prego di andare a controllare.

            Rispondi
            1. Cagliostro Autore articolo

              Quante idiozie…..
              Se in una manifestazione mi denudassi sarei arrestato ma non sarebbe di certo vietata la manifestazione: capisco la tua ipocrisia.
              Nei link che hai pubblicato per quanto riguarda Hollande c’è scritto che il calo di consensi è dovuto alla disoccupazione ed ai problemi economici e non all’approvazione dei matrimoni gay.
              Se ti fermi da solo davanti ad un palazzo (a meno che non ci sia “esposizione di distintivi di associazioni faziose” – art. 21 Tulps) non serve autorizzazione.
              Una 20ina di persone (pochini però questi omofobi….) è una manifestazione e come tale ci deve essere l’autorizzazione del questore (artt. 18 – 24 del Tulps). La polizia ha agito in base alla legge ed – prescindere dal caso specifico – ha fatto bene.
              Chiedi a me come mandarmi un video? Ma mettilo su youtube: ma ci sei o ci fai?

              Rispondi
              1. antares1989

                Vedi, il problema è che non sono due o tre persone a denudarsi, ma decine. E non solo si denudano, ma compiono anche atti osceni. Hai ragione, non andrebbe vietata la manifestazione, ma dovrebbe essere epurata da queste persone. In tal caso, anche io sarei favorevole a permetterla.
                Hollande: non mi stupisco che tu non creda a quello che dico, è evidente che la tua onestà intellettuale è stata sostituita dalla paura e dalla rabbia. Io sostengo che anche tra gli omosessuali c’è scontento, nonostante le politiche gay-friendly dell’esecutivo. http://www.losai.eu/sorpresa-gli-omosessuali-non-votano-piu-hollande-ma-non-volevano-tutti-il-matrimonio-gay/ Questo è uno degli articoli, ovviamente ce ne sono altri.
                Nell’occasione, la maggior parte delle persone si è allontanata. Il problema è che è stata rimossa anche una ragazza che, in ginocchio, recitava il rosario. Adesso sono curioso: per recitare il rosario in un luogo pubblico serve l’autorizzazione? Rispondi pure, voglio ridere.
                Ecco i video: semplicemente, scrivi “Manif Pour Tous” su YouTube. Questo riesci a farlo o è chiedere troppo? Inoltre, http://www.tempi.it/videogallery/francia-la-polizia-reprime-cosi-la-protesta-silenziosa-della-manif#.UjGMtGQRBQc E anche se fosse il sito del Vaticano, le immagini sono e restano quelle, non c’è faziosità nella realtà. Sto caricando il mio video su Facebook, ma ci sta mettendo un’eternità, se vuoi ti dico qualcosa quando l’avrò fatto. Comunque, mi chiamo Emanuele Bignardi. Chiaramente, prima intendevo se non ci fosse un modo più veloce per mandarti il video, magari su WordPress o tramite e-mail. Giusto per dimostrarti che non racconto balle.

                Rispondi
                1. Cagliostro Autore articolo

                  “Vedi, il problema è che non sono due o tre persone a denudarsi, ma decine. E non solo si denudano, ma compiono anche atti osceni”. Aspetto foto o video di Gay Pride in Russia in cui ci sono decine di persone a denudarsi ed a compiere atti osceni.

                  “Hollande: non mi stupisco che tu non creda a quello che dico, è evidente che la tua onestà intellettuale è stata sostituita dalla paura e dalla rabbia”: paura e rabbia di cosa? La Chiesa è ormai schiacciata da una secolarizzazione senza limiti.

                  “Io sostengo che anche tra gli omosessuali c’è scontento, nonostante le politiche gay-friendly dell’esecutivo”. Affermare – come nell’articolo che hai riportato – che il gradimento di Hollande tra omosessuali e bisessuali è sceso del 3 per cento nonostante l’approvazione del matrimonio gay è diverso dal sostenere che è sceso a causa di questo provvedimento: magari questo calo è dovuto ad altri fattori (crisi economica, etc.).

                  “Nell’occasione, la maggior parte delle persone si è allontanata. Il problema è che è stata rimossa anche una ragazza che, in ginocchio, recitava il rosario. Adesso sono curioso: per recitare il rosario in un luogo pubblico serve l’autorizzazione? Rispondi pure, voglio ridere”. Ti sfugge che piazza Montecitorio è sempre transennata per motivi di ordine pubblico: se mi inginocchiassi (rosario o no) la Polizia mi chiederebbe immediatamente di alzarmi.

                  “Ecco i video: semplicemente, scrivi “Manif Pour Tous” su YouTube. Questo riesci a farlo o è chiedere troppo? Inoltre, http://www.tempi.it/videogallery/francia-la-polizia-reprime-cosi-la-protesta-silenziosa-della-manif#.UjGMtGQRBQc“. E questo cosa sarebbe? Il video di manifestanti allontanati dall’ambasciata italiana? E cosa c’è di strano? Se lo fai in Italia – a prescindere da chi sia – è una manifestazione non autorizzata davanti ad un luogo sensibile come un’ambasciata. Ma sai cosa è il Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (Tulps)?

                  “E anche se fosse il sito del Vaticano, le immagini sono e restano quelle, non c’è faziosità nella realtà”. Le immagini bisogna saperle anche interpretare.

                  “Comunque, mi chiamo Emanuele Bignardi”. Nessuno ti aveva chiesto il tuo vero nome.

                  “Chiaramente, prima intendevo se non ci fosse un modo più veloce per mandarti il video, magari su WordPress o tramite e-mail”. Non credo sia possibile inviare video tramite WordPress e se lo mandassi via email rischieresti solo di bloccarmi la mail ed inoltre il video non sarebbe pubblico ed io – per privacy – non renderei mai pubblico dati inviati in forma privata.

                  Rispondi
                  1. antares1989

                    Non ho immagini di Gay Pride in Russia, e non vedo perché dovrei averne, visto che i Gay Pride sono uguali in tutto il mondo.
                    Forse mi sono spiegato male. Il gradimento di Hollande è sceso per molti fattori, ma lo ha abbandonato anche una percentuale di gay. Il fatto è che l’elettorato gay avrebbe dovuto essergli pienamente riconoscente grazie al suo impegno vero di loro.
                    Evidentemente il luogo dove stavano stazionando i ragazzi era fuori dalle transenne, per questo è grave che siano stati allontanati. Ed è gravissimo che sia stata allontanata una persona che pregava in ginocchio. Sarei curioso di sapere se con un musulmano gli agenti avrebbero avuto lo stesso atteggiamento.
                    Va bene, allora evita quell’immagine e scrivi “Manif Pour Tous” su YouTube: ne troverai molte altre e molto più gravi. E non c’è nulla da interpretare. Se vedi una carica di polizia contro manifestanti pacifici non c’è niente di occulto.
                    Ti ho detto il mio nome visto che, se carico il video su Facebook, avrai bisogno di sapere come mi chiamo. Tuttavia, posso mandarti il link. E comunque lo facevo per te, non per vantarmi di fronte al mondo. Mi interessava che lo vedessi tu.

                    Rispondi
                    1. Cagliostro Autore articolo

                      “Non ho immagini di Gay Pride in Russia, e non vedo perché dovrei averne, visto che i Gay Pride sono uguali in tutto il mondo”. Quindi parli di nudità ed atti osceni pur non avendo mai visto nulla di simile: chiarissimo. E’ difficile sostenere che i Gay Pride siano uguali in tutto il mondo visto che le manifestazioni per i diritti Lgbt in alcuni Paesi sono addirittura scortati dalla Polizia come il Gay Pride di qualche giorno addietro in Montenegro (ed in queste immagini non vedo nudità o atti osceni da parte degli omosessuali) che è stato attaccato da estremisti di destra (difficile che qualcosa simile possa accadere in Italia).

                      “Forse mi sono spiegato male. Il gradimento di Hollande è sceso per molti fattori, ma lo ha abbandonato anche una percentuale di gay. Il fatto è che l’elettorato gay avrebbe dovuto essergli pienamente riconoscente grazie al suo impegno vero di loro”. E per quale motivo l’elettorato gay (o meglio un elettore gay) avrebbe dovuto giudicare solamente l’impegno di Hollande per approvare il matrimonio per le coppie omosessuali? Evidentemente alcuni omosessuali (come tutti i cittadini) sono sensibili anche ad altri temi. Anche io sono un acceso non fumatore ed ho apprezzato tantissimo il bando del fumo nei locali pubblici messo in atto da un governo italiano di centrodestra ma questo non è stato sufficiente a farmi diventare un sostenitore di un governo di centrodestra.

                      “Evidentemente il luogo dove stavano stazionando i ragazzi era fuori dalle transenne, per questo è grave che siano stati allontanati”. Per te è “evidente” ma continui a non fornire nessuna immagine: sono più che certo che tale persona era davanti a Palazzo Montecitorio (sede della Camera) o Palazzo Chigi (sede del Governo): palazzi attigui la cui area è giustamente sempre presidiata da forze di polizia.

                      “Sarei curioso di sapere se con un musulmano gli agenti avrebbero avuto lo stesso atteggiamento”. Stai mettendo in dubbio l’operato delle nostre forze di Polizia? Sono certo che anche davanti ad un musulmano (o a qualsiasi persona inginocchiata) le forze dell’ordine avrebbero avuto lo stesso atteggiamento a tutela della sicurezza pubblica davanti ad un luogo sensibile.

                      “Va bene, allora evita quell’immagine e scrivi “Manif Pour Tous” su YouTube: ne troverai molte altre e molto più gravi”. Mica devo essere io a cercare le prove documentali: al limite forniscile tu.

                      “E non c’è nulla da interpretare. Se vedi una carica di polizia contro manifestanti pacifici non c’è niente di occulto”. Forse quei “manifestanti pacifici” stanno manifestando in un’area in cui non avevano avuto l’autorizzazione di farlo (sai che il percorso di una manifestazione deve essere autorizzato dal Questore?) e non avevano rispettato l’ordine della polizia di disperdersi. Sai dirmi per certo che il percorso e le manifestazioni erano autorizzate?

                  2. antares1989

                    Quindi visto che quella in Montenegro era una manifestazione sobria così dev’essere nella maggior parte dei casi? Prova a scrivere su Google Immagini “Gay Pride”, e dimmi cosa trovi. Immagini identiche provenienti da ogni parte del mondo. E se ti chiedo di fare questo non è perché sto bluffando, ma perché per mandarti il link di ogni immagine non mi basterebbe una vita. Non riesci a muovere il mouse e a scrivere “La Manif Pour Tous” su YouTube? E’ un impresa titanica? Bene, ecco qui i video: http://www.youtube.com/watch?v=pz-3WiefwxA http://www.youtube.com/watch?v=rsWTXszlKz0 http://www.youtube.com/watch?v=NfOAuXsheMw http://www.youtube.com/watch?v=2Arn2Cmtuqo http://www.youtube.com/watch?v=OuO3VeBfyA0 http://www.youtube.com/watch?v=ucohAP7AE9Q e se non ne hai abbastanza te ne linko altri. Stranamente, la maggior parte dei video (non questi) è di proprietà di Line Press, quindi non si vedono. Ma le icone sono chiare. Infine, ecco il mio video! 😀 https://www.facebook.com/photo.php?v=675005545856595&set=vb.100000414689180&type=2&theater però credo che tu debba avere Facebook per poterlo guardare. Eravamo vicini a Notre Dame. Soddisfatto? Quello che colpisce è la violenza inaudita della polizia nei confronti di uomini e donne che manifestano pacificamente, durante cortei che sì, erano autorizzati. Devo dedurre che durante le brutali repressioni delle forze dell’ordine contro i manifestanti per la libertà negli stati totalitari di mezzo mondo tu stia dalla parte delle autorità. Secondo te i sit-in di Martin Luther King erano autorizzati? Non capisco perché continui con questa diffidenza. Non ho bisogno di dire bugie per sostenere le mie idee. Io sono onesto e so per certo di esserlo, ma tu continua pure a non credermi, ti fa sicuramente più comodo.

                    Rispondi
                    1. antares1989

                      Inoltre, certo che metto in dubbio l’operato della polizia. Non seve un genio per immaginare le reazioni della sinistra alla rimozione di un povero immigrato che stava solo pregando.
                      Penso che sigarette e matrimoni gay non abbiano la stessa importanza. Il fatto è che con tutte le misure adottate a favore dei gay, Hollande si aspettava di ingraziarseli tutti. Ma così facendo ha trascurato l’economia, e ora gli elettori lo stanno punendo. Anche gli omosessuali indifferenti o contrari al matrimonio gay. Ripeto, se permetti diritti dei gay e tasse sulle sigarette hanno importanza un pochino diversa.

                  3. antares1989

                    E’ giunto il momento di cedere il passo. Non posso rispondere a 4/5 persone contemporaneamente, i cui commenti si accavallano e devo ripetere le stesse cose un’infinità di volte. E’ normale che diciate “ah, sì, vai via perché non sai più cosa rispondere, ha ha!”; d’altronde, per quante prove vi abbia portato non avete creduto a una parola di quello che ho detto, arrampicandovi sugli specchi e riempiendo le vostre lacune con fantasiosi insulti. Vi lascio nel vostro odio, pregando Dio che vi perdoni e possa riportarvi sulla Sua strada, e ricordandovi che Lui perdona chiunque sia sinceramente pentito, quindi non è troppo tardi. Mi ritenete una cattiva persona solo per le idee che ho, e questo è il sentimento politicamente corretto di tutto l’Occidente, quel sentimento che, progressivamente, ci sta togliendo ogni libertà.
                    Vi saluto, e spero vogliate accettare la mia stretta di mano.
                    Emanuele

                    Rispondi
        4. Paolo

          È come se insegnasse che una persona di colore non è pari ad una pelle chiara. Ma con quale arroganza pretendete di insegnare cosa è corretto e cosa no. Oltre tutto davanti all’evidenza scientifica. Sig. Anteres in coscienza se ne rende conto della gravità della posizione della sua confessione religiosa in merito?????

          Rispondi
    2. diego

      senti chi parla di chi è animato dall’odio!! In italia si parla di prendere provvedimenti contro reati omofobi e gente come voi già denuncia la carenza di libertà d’espressione. Beh, cara stellina più luminosa dell’aracnide velenoso, la libertà di dire cazzate antiscientifiche come che la terra è piatta, il sole gira attorno alla terra e l’universo è stato creato in sei giorni non è mai stata intaccata in italia. Figurati, c’è gente che fa finta di essere stati gay e ora non più che intasano le loro bacheche fb con messaggi da far invidiare Hitler. E questa gente appoggia questo manif che dio solo sa perchè è chiamato in francese. Noto analogie dei fascisti che tengono più ad un morto tedesco responsabile di aver ucciso centinaia di suoi compatrioti che ai suoi compatrioti stessi. Beh, puoi andare in giro a dire che l’omosessualità è malattia, che dio odia i froci, che gli ebrei sono perfidi, che i serpenti parlano o che la luce è stata creata prima del sole, non c’è legge antiomofobia o che te lo impedirà.

      Rispondi
    3. Lilliana Maria Zito

      Sig. Antares é inutile discutere con chi non vuol sentir ragioni. Non c´é peggior sordo di chi non vuole ascoltare.
      Vogliono mettere il bavaglio al mondo etero!Ormai anche i mass media sono nelle mani della lobby omosessuale, e se non pensi come loro e sei per la famiglia tradizionale…be´ abbiamo visto tutti la fine che ha fatto Barilla!

      Rispondi
      1. antares1989

        Incredibile, una persona sana di mente! Purtroppo è vero: finora siamo (ancora) liberi secondo la legge, ma se ogni tanto esprimiamo un pensiero contrario all’ideologia LGBT siamo subito sottoposti alla gogna mediatica. E’ così, sono i nuovi nazisti, e il bello è che si mascherano da difensori della libertà!

        Rispondi
            1. Alex Galvani

              I danni del leggere Tempi, col cervello in comproprieta’:
              sia la proposta di nominare genitori i genitori non arriva dalla ministra,
              sia il numero non e’ mai stato ipotizzato.
              Mi raccomando, vada avanti a leggere Tempi, che ci fa ridere tanto.

              Rispondi
              1. antares1989

                E’ giunto il momento di cedere il passo. Non posso rispondere a 4/5 persone contemporaneamente, i cui commenti si accavallano e devo ripetere le stesse cose un’infinità di volte. E’ normale che diciate “ah, sì, vai via perché non sai più cosa rispondere, ha ha!”; d’altronde, per quante prove vi abbia portato non avete creduto a una parola di quello che ho detto, arrampicandovi sugli specchi e riempiendo le vostre lacune con fantasiosi insulti. Vi lascio nel vostro odio, pregando Dio che vi perdoni e possa riportarvi sulla Sua strada, e ricordandovi che Lui perdona chiunque sia sinceramente pentito, quindi non è troppo tardi. Mi ritenete una cattiva persona solo per le idee che ho, e questo è il sentimento politicamente corretto di tutto l’Occidente, quel sentimento che, progressivamente, ci sta togliendo ogni libertà.
                Vi saluto, e spero vogliate accettare la mia stretta di mano.
                Emanuele

                Rispondi
  2. antares1989

    Signor Frank, mi dispiace di averle fatto scrivere tanto, ma non avevo bisogno di una lezione di diritto per sapere come funzionano le cose. L’ha detto lei: dopo la legge “antiomofobia” viene il matrimonio, e dopo il matrimonio l’adozione. Quindi il mio ragionamento è corretto.
    Vedo che conosce il diritti anche per quanto riguarda le manifestazioni. Quindi immagino che quando la polizia a cavallo attaccava i sit-in di neri che lottavano contro la segregazione razziale fosse d’accordo con le autorità. Eppure la situazione è identica: come i neri volevano libertà anche gli eterosessuali di Francia vogliono la libertà di esprimere le proprie opinioni. Durante le manifestazioni oceaniche di Parigi la polizia restava immobile, non potendo arrestare tutti. Ma quando trovava un attivista isolato interveniva immediatamente. Come è successo a un militare in borghese che stava assistendo semplicemente al corteo: è stato brutalmente arrestato, e dopo questa esperienza ha restituito al Presidente, in segno di sdegno, tutte le onorificenze ottenute in carriera. Il Veilleur di cui parla è Nicolas, il fondatore del movimento, fuggito davanti alla polizia che voleva arrestarlo a causa della sua manifestazione originale e del tutto pacifica. E’ stato preso, picchiato selvaggiamente, e rinchiuso in cella per giorni. Moltissime proteste si sono levate, e alla fine, grazie a Dio, è stato liberato. E’ in occasione di una di queste proteste che ho girato il video che documenta l’atteggiamento della polizia. E ora mi dica: fermarsi in piedi, in silenzio, da solo, di fronte a un palazzo è una manifestazione che richiede un permesso del Comune? E’ ridicolo, come ridicolo è trattare donne e bambini da sovversivi. Ci sono stati più arresti fra uomini e donne della Lmpt che tra gli hooligans che festeggiavano la vittoria dello scudetto del PSG distruggendo la città. Se pensa che le manifestazioni della LMPT siano così tremende provi a guardarsi qualche video, su Tempi o altri siti che le posso consigliare, e poi mi dica se sono meglio o peggio dei Gay Pride, che sicuramente guarda con piacere.
    Ai bambini cui faccio catechismo (sono un catechista, non un insegnante di religione) insegno prima di tutto i valori che ha portato Gesù, le sue opere e ciò che dicono i Vangeli. SE capita di parlare di argomenti come l’omosessualità (sono piccoli, non è ancora capitato, anche se Hollande vorrebbe insegnargli quanto è bello essere gay a partire dalle elementari) è logico insegnargli che la Chiesa Cattolica considera la condotta omosessuale in contrasto con il disegno di Dio. Anche un ateo capirebbe che il rapporto omosessuale è contrario al progetto naturale di riproduzione della specie. Ma quello che gli insegniamo è di rispettare e non giudicare, di accogliere e perdonare. Che è esattamente ciò che fa la Chiesa. Voi credete che io odi i gay. Niente di più falso, io li rispetto, semplicemente esprimo le mie opinioni. E’ grazie a gente come voi che Hollande ha perso gran parte dei suoi consensi e il partito di Marine Le Pen è in così forte ascesa.
    Diego, il tuo commento è così pieno di luoghi comuni e povero di argomentazioni che è perfino difficile risponderti. Per esempio, La Manif Pour Tous Italia mantiene il nome francese perché è lo stesso movimento, semplicemente presente in Italia invece che in Francia. Cosa c’entrano Hitler e i fascisti? Comunque coraggio, se le cose continuano così presto dovrò chiudere bottega, cancellare il mio blog e il mio account Facebook se non voglio essere arrestato con l’accusa di omofobia. Siete così ideologizzati da non rendervi conto che i nazisti siete voi. ( stellina più luminosa dell’aracnide velenoso? O_o )

    Rispondi
    1. frank

      sta scherzando, vero? sta paragonando il razzismo punitivo contro le persone di colore, agli eventi che hanno coinvolto la manif??? al massimo, e proprio al massimo, si posson paragonare alla situazione dei glbt in russia, non certo a quelli della manif che in vari casi, hanno di fatto infranto la legge per poi lagnarsi delle conseguenze. poi no, il suo ragionamento non è affatto corretto, perchè lei presuppone che i matrimoni gay e le adozioni gay arrivino IN RAGIONE della legge anti omofobia, e questa è la stronzata più grande che si possa sentire.

      mister…guardi che anche in italia qualcuno ha provato a mettersi davanti palazzo montecitorio , da solo, in segno di protesta, vuoi con un cartellino o un foglio. e si, non è permesso e serve il permesso del comune.
      sbaglio o infatti quando la manif ha fatto la sua manifestazione del boia contro la votazione della legge anti omofobia,con bavagli e catene, AVEVA CHIESTO DI FATTO il permesso del comune? invece, pensi un pò, quelli che erano a favore, non erano riusciti ad avere il permesso, e avevano solo tanti cuoricini che volevano lasciare lì. a causa del mancato permesso, non hanno nemmeno potuto mostrarli, i cuoricini.
      è la legge.
      la pianti quindi di fare il vittimismo da 4 soldi perchè risulta solo patetico.

      a parte questo… è inutile che lei provi a pararsi il santo di dietro con la frase “io non odio i gay”, perchè proprio prima di dirlo spara a 0 sul definirci contronatura. e poi parla di “rispettare e non giudicare”??? si è contraddetto in tutto il post con questa frase, perchè è quello che fa ed è quello che insegna.

      ah comunque, non è che i gay nascono per magia adulti vestiti di piume sa. io ero gay fin dalle elementari.eh già. sapevo di esser diverso, avevo le cotte non per le bambine ma per i miei compagni di classe. poi con la pubertà si è ben capito il perchè.
      e ringrazio il cielo di non aver avuto a catechismo gente come lei. fortunatamente il catechismo per quanto noioso trattava tutt altri temi con i bambini, ci si incentrava sui messaggi VERAMENTE importanti del cristianesimo.sarà perchè i catechisti erano giovani. fortunatamente non hanno mai parlato di omosessualità.

      ps: guardi, io ai gay pride ci sono stato, e di certo non è tempi.it , un sito di falsità gratuite che può dirmi come erano. non è studio aperto che può dire come sono. francamente, ho visto di peggio alle manifestazioni del manif pour tous: almeno ai gay pride non abbiamo dei sostenitori di estrema destra che lanciano molotov , fanno vandalismo per la città, rovesciano bidoni e deturpano i parchi. quelli sono sostenitori tutti vostri e ve li lasciamo volentieri.
      ai pride dove sono stato io, nessuna nudità, nessun eccesso eclatante. allegria, felicità, colori e pensi, un sacco di famiglie etero con i bambini entravano dentro la manifestazione VOLONTARIAMENTE. e guardi , io sono anche uno di quei gay che è contro gli eccessi nei gay pride eh. in più volte ho fermamente criticato i casi in cui le associazioni glbt usassero carri volgari per rappresentare le persone glbt. non mi pronuncio sui singoli perchè , in quanto tali, rappresentano solo se stessi e non hanno nessun dovere verso la comunità. le associazioni glbt invece si.

      https://www.facebook.com/media/set/?set=a.406851466815.189212.187801161815&type=3 può notare benissimo che gli “eccessi” si contano sulle dita di una mano.
      ma certo, se lei si informa su tempi.it , non sorprende che spari a 0 su cose che non conosce nè….

      Rispondi
      1. antares1989

        E’ inutile continuare a parlare della Russia, la situazione è completamente diversa. In Russia la legge vieta solamente la propaganda gay verso i minori: in pratica non puoi fare il lavaggio del cervello ai bambini dicendogli che essere gay è normale.
        E’ inutile continuare a sostenere che siamo noi i cattivi e ci lamentiamo per niente. Anche se i video li trovi su Tempi o UCCR le immagini non mentono: rappresentano la realtà, e sono prove inconfutabili. Io posso portargliene quanti ne vuole, di questi video; lei può fare lo stesso per sostenere le vostre pacifiche manifestazioni? Inutile che parli delle Femen, che si “battono” per i vostri diritti, immagino che per lei vandalizzare chiese e insultare in ogni modo possibile i credenti sia più che giusto. Piccolo inciso: Inna Shevchenko, la leader delle Femen, si permise di pronunciare una mezza frase contro i maltrattamenti delle donne nel mondo islamico. Guarda caso, in nome del politicamente corretto, si è subito scusata. Allora mi chiedo, perché oltre ad attaccare noi e la Russia non fate anche qualche manifestazione che denunci la condizione dei gay nei paesi islamici? In Russia essere gay non è reato, in Iran sì. Avete paura? Certo, ma fate bene, si sa quello che capita a chi critica i musulmani. Meglio sputare sulla Chiesa, tanto, che male possiamo farvi?
        Le considerazioni che facevo sul catechismo erano ipotetiche, pensavo ci arrivaste da soli: con i bambini delle elementari non ci mettiamo certo a parlare di sesso (a differenza di quello che vuole fare il vostro guru Hollande. Visto che ha detto “fortunatamente” devo intuire che lei è contrario a questa sua decisione?). Evidentemente lei non sa cosa significa essere cattolici, o il cattolicesimo le è stato insegnato male. Ci sono dei dogmi e dei precetti fissi e imprescindibili, da non violare, ma uno di questi è proprio l’amore, e il perdono. Certo, per voi basta sentire “la condizione gay è innaturale” per gridare immediatamente all’odio, all’omofobia e al fascismo. A proposito, quelli che devastano le città sono nella maggior parte dei casi i gruppi antagonisti, gli estremisti di sinistra, che sono dalla VOSTRA parte. Non a caso nascondono le spranghe dietro alle bandiere arcobaleno.

        Rispondi
        1. Alessandro Galvani

          hahahahahhaha!
          Lei sta veramente accusando i gay occidentali di avere paura di manifestare contro i musulmani che ammazzano i gay in Iran? A me non risulta che voi facciate nessuna manifestazione per difendere i gay in Iran. cosa succede, stellina omofoba, avete paura? O e’ solo invidia? dato che COME I MUSULMANI avete ammazzato per un millennio almeno la stessa categoria, io PER DECENZA ETICA fossi in lei chiuderei la bocca.
          Ah no, scusi, lei e’ coraggiosissimo, perche’ nel suo LERCIUME UMANO lei insulta i gay nascosto nella sua classe di catechismo, verso bambini che non possono chiederle conto dell’odio che diffonde.
          Sul nazismo, la prego, NON CI LUSINGHI. Lei cattolico, la cui chiesa cattolica ha firmato un concordato col Terzo Reich. Se c’e’ uno in odore di simpatia filo-nazista, qua, e’ lei, con la propaganda fatta sui bambini.

          Rispondi
          1. antares1989

            Sì, li sto accusando eccome, e al pari accuso anche la comunità internazionale e le Femen, per quello che valgono. E noi cosa c’entriamo, siete voi che dovete difendere i gay, non noi. Siete voi a dover intervenire, per dimostrare che vi battete per tutti i gay del mondo, non solo per quelli occidentali. Secondo lei cosa possono pensare i gay dei paesi arabi nei vostri confronti? Vi battete solo contro la Chiesa, inerme, e non fate nulla per loro. Avanti, mi dica, cosa avete fatto per difenderli?
            Poi, ancora con la storia della Chiesa nel Medioevo, che fantasia! Si parla di un periodo in cui i gay erano perseguitati ovunque, non solo dalla Chiesa, così come la condizione della donna era uguale sia sotto la Chiesa sia in ogni altra parte del mondo. La differenza è che la Chiesa si è evoluta, i musulmani no. Il suo è un anacronismo: posso io condannarla per quanto faceva da bambino? Posso trattarla da ladro se da piccolo ha rubato una caramella? Posso considerarla un uomo violento se alle elementari ha litigato con un compagno?
            Sul catechismo avrò risposto almeno tre volte, provi a leggersi i miei commenti precedenti.
            La Chiesa collusa con il nazismo? Per forza, cosa avrebbe dovuto fare, mettere in pericolo la vita di tutti i cattolici di Germania? D’altronde, immagino che lei sappia che molti storici ebrei riconoscono quanto la Chiesa abbia fatto per difendere gli ebrei romani e quanti ne abbia nascosti durante la guerra.

            Rispondi
            1. Alessandro Galvani

              Caro etilista,
              VOI avte firmato un accordo con degli ASSASSINI NAZISTI per salvarvi la schiena, come scrive lei. QUINDI voi non avete alcuna credibilita’ ad accusare di NAZISMO le stesse VITTIME del nazismo per cui non avete fatto un cazzo. Punto. Contento che ci abbia mostrato il lerciume morale da vigliacchi che vige nella sua vita.
              Sul Catechismo mi ha gia’ risposto? hahahahahahah! Ma chi le ha mai domandato niente su quel ciarpame etico che quando c’era da perseguitare la liberta’ di pensiero lo faceva come tutte le altre religioni, quando c’era da sottomettere le donne come tutte le altre religioni lo faceva. Alla faccia della superiorita’ morale, dell’ispirazione divina e utte qulle buffonate!!!
              Quella del Concordato col Terzo Reich e’ la migliore schifosa barzelletta. Avrebbe dovuto mettere in pericolo i cattolici? Stellina di un ignorante arrogante senza competenza storica, era il 1933, i cattolici non rischiavano un cazzo. In compenso quando c’era da NON FAR RISCHIARE alle altre minoranze vi siete solo guardati la schiena, come tutti i mafiosi della storia. Avete firmato il concordato DOPO LE LEGGI RAZZIALI.
              Fate schifo, e di etica non potete certamente parlare.
              Men che meno chiedere cosa facciamo NOI per i gay del mediooriente, DOPO AVER BLOCCATO la depenalizzazione dell’omosessualita’, luridi FILO-ASSASSINI.

              Rispondi
              1. antares1989

                Dev’esserci stata una specie di incomprensione, perché siete almeno in tre e magari confondete le risposte che do. Comunque, rispondo a quello che mi ha scritto.
                Sul concordato con Hitler evidentemente è impreparato: consisteva solamente nell’assicurare protezione ai cattolici dai protestanti della Germania dell’Est, nell’insegnamento della religione nelle scuole e nella libertà di pratica religiosa. Quando quest’ultima, l’articolo 31, fu violata, Papa Pio XI condannò il regime nell’enciclica “Mit brennender Sorge” (1937). Che la Chiesa e i cattolici abbiano salvato centinaia di ebrei è una realtà storica, ma non pretendo ci creda né che si informi.
                A quanto pare, la risposta sul catechismo non era rivolta a lei. Sulla Chiesa medievale, però, ripeto che quando bruciava le streghe, trattava male le donne ecc.. era un comportamento comune a tutti i popoli. La differenza è che la Chiesa si è evoluta, ha condannato quegli eventi e ha fatto mea culpa, i musulmani no.
                Come proposto al suo amico Frank, se pensa di essere un vero paladino della libertà, perché, durante il prossimo Gay Pride, non espone un bello striscione a sostegno dei gay iraniani. Sarebbe una presa di posizione coraggiosa. Proprio per questo so per certo che non lo farà.

                Rispondi
                1. Alessandro Galvani

                  Stellina,
                  lei ci prova ogni volta a fare il saputello ma ogni volta fa la figura del paracottaro. Anche stavolta. Per facilitarle la comprensione, le ho cercato in wikipedia il riassuntino del Reichskonkordat, che e’ MOLTO diverso dalla versione edulcorata che ne da (purtroppo quello impreparato e’ lei):
                  “I principali punti del concordato sono: Il diritto di libertà della religione cattolica romana (art. 1), i concordati di stato con Baviera, Prussia e Baden rimangono validi (art. 2), libera corrispondenza tra la Santa Sede e i cattolici tedeschi (art. 4), il diritto per la Chiesa di riscuotere la tassa ecclesiastica (art. 13), il giuramento di lealtà dei vescovi (art. 16), l’insegnamento della religione cattolica nelle scuole (art. 21): assunzione degli insegnanti di religione cattolica (art. 22), protezione delle organizzazioni cattoliche e libertà di pratica religiosa (art. 31), chierici e possibilita di essere membri di partiti (art. 32).
                  Sull’enciclica, NON FACCIA IL DISONESTO COI MORTI.
                  Non veniva condannato il Nazismo o le leggi razziali o l’omicidio delle minoranze. Veniva condannato solo il paganesimo insito nella mitologia nazista e le violazioni del Concordato (quindi si ritenevano validi sia il concordato sia le persecuzioni, ovviamente). Anche se venivano applicate da ben due anni le peggiori leggi razziali (quelle del 1935 sulla purezza germanica e le leggi di Norimberga) la chiesa non ne fece parola e a quel concordato non rinunciò mai.
                  quando parla con le vittime dei vostri SOCI ASSASSINI, si pulisca la bocca, gliel’ho gia’ scritto parecchie volte. Devo farle un disegnino?
                  p.s. Faccio parte di Amnesty Internetional, Save The Children e alcune altre organizzazioni che si occupano GIA’ di omosessuali nei paesi mussulmani. Puo’ riporre la sua lurida pennina rossa del cazzo e smetterla di fare la morale a uno che, a differenza di lei, un’etica ce l’ha.

                  Rispondi
                  1. antares1989

                    Non mi stupisco che uno come lei faccia parte di Amnesty International, organizzazione che si batte per chiunque meno che per i cristiani. Lei si batte anche per i cristiani? Si batte anche in difesa delle migliaia di cristiani che muoiono ovunque o solo per i “diritti” dei gay? Per curiosità, potrei sapere lei cosa fa esattamente?
                    Sul Concordato abbiamo avuto la stessa idea, ma pensavo che dall’alto della sua saggezza si basasse su testi di ben altra importanza. Quindi, tutto quello che ha scritto l’avevo appena letto, e ho scritto solo le cose che mi sembravano più importanti. Avrà quindi letto che il motivo principale per cui è stato fatto il Concordato era l’intenzione del Vaticano di intessere rapporti diplomatici con ogni nazione.
                    Condannare le persecuzioni avrebbe avuto come unica conseguenza l’inserimento dei cattolici nelle categorie da sterminare. Sicuramente non avrebbe fatto cambiare idea a Hitler. Chissà, magari le avrebbe anche fatto piacere: centinaia di migliaia di omofobi nelle camere a gas, sai che soddisfazione! 😀
                    Non basta fare parte di un’organizzazione umanitaria per sostenere di essere paladini della morale. Il suo atteggiamento nei confronti del diverso (ossia me) è tutto fuorché etico.

                    Rispondi
                  2. antares1989

                    E’ giunto il momento di cedere il passo. Non posso rispondere a 4/5 persone contemporaneamente, i cui commenti si accavallano e devo ripetere le stesse cose un’infinità di volte. E’ normale che diciate “ah, sì, vai via perché non sai più cosa rispondere, ha ha!”; d’altronde, per quante prove vi abbia portato non avete creduto a una parola di quello che ho detto, arrampicandovi sugli specchi e riempiendo le vostre lacune con fantasiosi insulti. Vi lascio nel vostro odio, pregando Dio che vi perdoni e possa riportarvi sulla Sua strada, e ricordandovi che Lui perdona chiunque sia sinceramente pentito, quindi non è troppo tardi. Mi ritenete una cattiva persona solo per le idee che ho, e questo è il sentimento politicamente corretto di tutto l’Occidente, quel sentimento che, progressivamente, ci sta togliendo ogni libertà.
                    Vi saluto, e spero vogliate accettare la mia stretta di mano.
                    Emanuele

                    Rispondi
        2. frank

          http://www.youtube.com/watch?v=5dIGKGB0Mjc lei sta scherzando, VERO? http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=47673&typeb=3
          in russia vieni messo in prigione anche solo se mostri una bandiera arcobaleno e se pronunci la parola gay. in compenso però, se su un emittente televisiva internazionale dici che “i cuori dei gay dovrebbero esser bruciati” invece di esser donati come organi, vieni promosso dall emittente.
          non infanghi i glbt di questo video, e i minorenni picchiati e stuprati da un paese che incita l omofobia come la russia, la prego. è una cosa che veramente non sopporto perchè si sputa sulle loro vite e sulla loro sofferenza. so che a lei non interessa, ma tant è.
          visto che le piacciono i video, se lo guardi. guardi quel video.

          non ho mai parlato delle femen , quindi non so perchè parla come se le avessi citate.

          lei ovviamente è un ignorante schifoso come pochi, visto che ignora che nei paesi come l iran , l uganda ecc , dove i gay sono messi a morte o in galera, esistono associazioni glbt che si devono nascondere, e che la comunità glbt da molto supporto a queste associazioni! ma NO , LEI PIUTTOSTO CHE VERIFICARE PREFERISCE SPARARE A CASO SU COSE CHE NON CONOSCE, VERO?

          l emilia romanga per esempio accoglie per asilo i gay di varie nazionalità in cui l omosessualità è reato o i gay sono discriminati pesantemente e a rischio (vedi russia).
          e si trattano varie volte temi di altri paesi, che crede???
          http://www.certidiritti.it/documenti/audiovideo/item/1041-in-memoria-di-david-kato-kisule
          http://www.certidiritti.it/david-kato/item/1071-fondo-in-memoria-di-david-kato-kisule
          http://www.gionata.org/index.php?option=com_content&view=article&id=3592:liran-e-la-persecuzione-svelata-della-comunita-gay&catid=93:storie-di-ordinaria-omofobia&Itemid=44
          http://www.liviacolare.com/2009/01/19/gay-iran/
          http://www.nessunotocchicaino.it/bancadati/schedastato.php?idstato=17000459
          http://www.avaaz.org/it/uganda_rights/
          http://www.perlulivo.it/forum/viewtopic.php?f=6&t=3643
          http://www.queerblog.it/cerca/petizioni/

          e pensi che ai gay pride non si manifesti anche per i loro diritti?solo perchè non c è scritto “per i glbt afghani, russi, ecc” non vuol dire che non si lotti per loro! meglio che guardi la sua trave nell occhio.

          comunque cos è che vuole? che io dica esplicitamente che gli islamici estremisti mi fanno schifo, che le loro pratiche di pena di morte contro i gay sono vergognose, che sputo sulla loro legge e quant altro? eccomi!
          ci sono glbt in quei paesi che solo per qualche parola sulla libertà glbt sono stati selvaggemente uccisi. noi li onoriamo, li ricordiamo e ci indigniamo. e LEI?

          cristiano sto cazzo. lei come catechista vale meno della mia suola. è solo un altro patetico bruno volpe alla pontifex.roma .
          lei è il catechista cui negherei anche solo di avvicinarsi a mio fratello minore. dopo averci dato dei contronatura, e averci denigrato più volte in questi post senza nemmeno accorgersene , difendendo addiritura le politiche omofobe e violente contro di noi della russia, e sparando falsità pur di denigrare leggi di tutela per minorenni e maggiorenni italiani che ad oggi SOFFRONO a causa di gente come lei , e arrivano al suicidio, o a esser uccisi in nome dell omofobia in stile russia.
          lei è cristiano quanto lo è il mio cane. l amore, il perdono, la comprensione, l ascolto, cazzo ne sa lei che difende le leggi anti gay russe. lei sputa sul sangue dei glbt russi. che ne sa dell amore? sono fiero di non avere nessun conoscente come lei. soprattuto genitori. se no chissà dove sarei adesso. sottoterra.

          Rispondi
          1. antares1989

            Mi fa piacere vedere l’astio e la rabbia che prova, indici di come, quando gli argomenti iniziano a mancare, subentra la violenza.
            Avete ripetuto tutto il tempo che la polizia italiana e francese ha fatto bene ad arrestare i manifestanti della Lmpt e adesso si lamenta se la polizia russa fa lo stesso con i fanatici LGBT? Tra l’altro, non credo che in Russia dichiararsi gay costituisca reato. Come le ho detto (controlli) la legge incriminata vieta semplicemente la propaganda gay nei confronti dei minorenni. Televisione? Siamo pari, quindi, visto che negli USA un telecronista è stato licenziato in quanto aveva espresso un parere non in linea con l’ideologia LGBT.
            Ho citato le Femen poiché stanno dichiaratamente dalla vostra parte.
            Lei dice che le associazioni clandestine gay iraniane sono aiutate da quelle occidentali. Non lo metto in dubbio, ma non crede che dovrebbero esserci prese di posizione forti ed esplicite tanto da parte vostra quanto da parte dell’ONU? Perché nelle vostre manifestazioni ci sono solo striscioni contro la Chiesa e mai UNO contro la legge islamica? Mi sembra quantomeno incoerente e codardo.
            Su catechismo e bambini RIPETO che la mia era una situazione ipotetica. Ovviamente non parliamo di sesso ai bambini di quarta elementare, mi riferivo semplicemente ai precetti che, con la nuova legge, non sarebbe più stato possibile insegnare. E, al pari, né parlare in chiesa o durante convegni. Al contrario, il vostro idolo Hollande è dichiaratamente favorevole a introdurre lezioni di omosessualità a partire dalla scuola materna. E non mi dica che sono semplici e doverosi elementi di educazione sessuale: nella circolare è detto esplicitamente di presentare “in modo positivo” (quindi fazioso) gli appartenenti alla comunità LGBT. A suo fratello farebbe seguire queste lezioni? (immagino di sì, data la sua coerenza)
            Non capisco perché vi offendete se vi chiamiamo contro natura. Può ammettere che la vostra condizione cozza con la normalità della riproduzione naturale? Da sempre l’obiettivo cui tende la natura è la vita, e il rapporto omosessuale è contrario alla vita. Non mi sembra difficile da capire. Io sostengo solo questo, non ho mai detto che i gay sono malvagi o persone inferiori, né mai lo dirò.

            Rispondi
            1. frank

              Ma lei è cretino o sta facendo solo finta ? Perche il video che ho mostrato indica pari pari come sia illegale mostrare anche solo una bandiera arcobaleno. E allp stesso tempo peró , gli aggressori russi non vengono puniti per le aggressioni: vengono punito i ragazzini aggrediti! Gli insulti vengono fuori automaticamente quando lei sputa sul sangue di queste vittime. E se la avessi davanti a dirmi queste cose le sputerei nell occhio due volte. Perche bisogna esser proprip ciechi o disonesti per dire che i gay on russia non sono discriminati e che la legge dia giusta e non repressiva. E perfino tacciare i ragazzi come “FANATICI”. Lei mi fa schifo.

              Rispondi
            2. frank

              Certo che farei seguire a mio fratello delle lezioni di rispetto e uguaglianza sulle persone glbt. Come gli farei seguire le medesime lezioni per l uguaglianza e il rispetto per pe altre minoranze etniche e religiose. Patetico.

              Rispondi
            3. frank

              Se lei conoscesse un minimo di biologia saprebbe che l evoluzione è volta, prima che alla riproduzione sconsiderata, alla SOPRAVVIVENZA. E figliare a dismisura non equivale necessariamente alla sopravvivenza della specie. Anzi. In natura l omosessualità ha vari funzioni: da quella sociale , come rapporto comunicativo , a quella di tutela: negli animali da branco ,da stormo, o da gruppo , i soggetti omosessuali garantiscono maggiore protezione alla prole , non dovendosi preoccupare della riproduzione. Altresì, in altri casi limita la sovrappopolazione (cosa coerente nell uomo tra l altro) . In ogni caso , se lei è cosi attaccato alle cose biologiche di riproduzione, immagino che insegni che il sesso orale è estremamente contrario all ordine naturale ,vero? Poi peró insegna la castità per varie persone. Benchè la castità sia la cosa che NON esiste veramente in natura ed è veramente inutile dal punto di vista riproduttivo e dell evoluzione della specie. Quindi…

              Rispondi
            4. frank

              Ah eccola li la stronzata !!’ Il telecronista americano!!!! Lei sta seriamente paragonando la questione russa da me citata in cui un telecronista è stato PROMOSSO per aver detto che bisogna “bruciare i cuori dei gay” invece che donarli come organi, con la rettifica dell incarico al telecronista che ha indicato l omosessualità come scelta(posizione decisamente discriminatoria e offensiva)?? Ma davvero? Oltretutto , non mo venga a ciarlare di mancata libertà per tale cronista , come fanno i cretini de “la bussola quotidiana”. In america, antares bello , è PERMESSO , in nome del primo emendamento sulla libertà, di dire in tv che i gay “ti contagiano di aids stringendoti la mano con anelli appuntiti” senza punizioni legali. In america è PERMESSA l esistenza della westboro baptist church, che oltre a stanziare sulle strade con cartelli con su scritto “i froci andranno all inferno” , picchettano con tali cartelli anche ai funerali di minorenni e maggiorenni glbt . Senza punizioni legali . IN AMERICA . La fox , che ospita una forte tendenza per i diritti glbt, non poteva accettare un cronista con tali posizioni. E in america funziona cosi. Ma evidentemente devo dedurre che per lei sostenere i diritti e l uguaglianza glbt sia PARI al sostenere che i cuori dei gay dovrebbero esser BRUCIATI e che la loro sia una scelta e una malattia mentale. Che falso cristiano che è lei.

              Rispondi
              1. frank

                http://www.buzzfeed.com/mjs538/photos-from-russia-everyone-needs-to-see questo è quello che lei sta supportando, coglione anti cristiano. e le ricito il video . perchè evidentemente non lo ha guardato.
                forza, chi sarebbero i “fanatici”? questi ragazzi e ragazze glbt che semplicemente hanno una bandiera arcobaleno o parlano di libertà, o gli ortodossi con i santini e le fruste che li assalgono, li picchiano, e che addiritura organizzano dei safari per cacciarli , il tutto senza che le autorità russe li puniscano?

                il mio odio per lei non è perchè lei è cristiano, ma proprio perchè lei FINGE di essere cristiano. lei sputa su tutti i glbt russi che stanno vivendo L INFERNO e ha il coraggio di dire che sono “dei fanatici”, e spostare l attenzione sui casi, ben conosciuti e da sempre evidenziati come degradanti e vergognosi, dei gay nei paesi asiatici.
                ringrazio solo Dio di non avere mai avuto a che fare dal vivo con gente come lei.

                Rispondi
                1. antares1989

                  La correttezza morale e l’onestà intellettuale di chi scrive si evince anche dal linguaggio che usa. Io non sono d’accordo con lei, ma non l’ho, almeno volontariamente, offesa in alcun modo. Ma pazienza, ogni causa ha i sostenitori che si merita.
                  Io li guardo, i suoi video, e quello che vedo sono ragazzi gay cui viene impedito di manifestare pacificamente. La stupirà, ma, teoricamente, sono dalla loro parte: credo che il diritto di manifestare, qualora non sia offensivo verso alcunché, sia sacro. Ora che mi ha mostrato questi video, per favore, scriva “Manif Pour Tous” su YouTube e passi pure la serata a guardare come sono trattati i dimostranti francesi. Se nota somiglianze con i suoi video (ci sono) sarà costretto ad ammettere che il regime francese, in questi casi, è repressivo come quello russo. Se ha tempo guardi pure il video che ho girato personalmente a Parigi sul mio profilo di Facebook (mi chiamo Emanuele Bignardi).
                  Inoltre, prima confutai la sua affermazione secondo la quale non ci si poteva neanche dichiarare gay. Visto che sono certo che in Russia non sia illegale “essere” gay, mi porti pure le prove del contrario.
                  Forse lei non ha capito di quali lezioni sto parlando. Intendo che si insegneranno a bambini delle scuole materne ed elementari cosa sono i rapporti sessuali e come vengono messi in pratica. Non solo: gli verrà parlato degli LGBT in toni favorevoli, quindi faziosi. Non gli si dirà, cioè, che anche i gay vanno rispettati, ma che i gay hanno molte qualità, non dicendo lo stesso per gli etero. Gli si insegnerà così a discriminare gli eterosessuali fin dalla più tenera età.
                  Io, poi, ho parlato di “obiettivo cui tende la natura”, non di “evoluzione”. E la natura è sempre stata tesa a creare la vita, a permettere alle creature di sopravvivere. Tramite l’evoluzione, certo, ma senza la riproduzione non esiste evoluzione. L’uomo si è evoluto durante milioni di anni. Se si fosse messo in secondo piano l’elemento riproduttivo adesso saremmo ancora scimmie. E, soprattutto, l’omosessuale cosa c’entra con l’evoluzione? Proprio perché la riproduzione è necessaria all’evoluzione servono individui capaci di riprodursi. In questo caso, l’omosessualità è una malattia come la sterilità: la riproduzione viene impedita e così l’evoluzione. E la Chiesa non c’entra nulla.
                  Non sapevo dell’episodio del contagio “tramite anelli appuntiti”. Potrei leggere la notizia? E non si lasci trarre in inganno dalle leggi: ormai le leggi le inventano i giudici. Il matrimonio gay è passato nel New Jersey semplicemente perché l’ha deciso un giudice, indipendentemente dal volere dei cittadini e dal veto del Governatore. Stia tranquillo: presto negli USA (almeno fintanto che Obama sarà al governo) le libertà dei cristiani saranno ridotte al lumicino. Una fotografa è stata multata perché si è rifiutata di documentare un matrimonio gay, e così un pasticcere. Questo le sembra da paese libero o da tirannia LGBT?
                  A proposito di tirannie, perché al prossimo Gay Pride non espone uno striscione per la libertà dei gay iraniani, o comunque contro il trattamento riservato agli omosessuali nei paesi islamici? Sarei il primo a elogiarla, ma probabilmente qualche islamista la ucciderebbe dopo 5 minuti.
                  Adoro essere offeso da gente come voi: vedo come il vostro odio cieco viene lentamente alla luce.

                  Rispondi
                  1. frank

                    bisogna esser proprio scemi per dire che se si promuove il rispetto per le persone glbt, che sono apertamente discriminate , offese e denigrate,e sono vittime di attacchi fisici sulla base del loro orientamento sessuale, allora si “legittimerà o insegnerà l offesa verso gli eterosessuali”.

                    un pò come dire che se si educa al rispetto e alla tolleranza, uguaglianza per le persone di colore, allora si rischia o si insegna che bisogna discriminare e offendere le persone caucasiche.
                    eppure, dire che i gay hanno molte qualità, è solo la verità. sono esseri umani con molte qualità. se poi pensa che la lezione si riduca a questo e basta, beh, abbiamo un problema perchè sarebbe una lezione di 5 secondi e inutile. ovviamente, potrebbe postare direttamente il documento con il programma, dove esso viene attuato. invece mi sembra solo che lei abbia parlato di una “proposta” e che stia ripetendo solo un obiettivo di tale proposta: parlare in modo positivo delle persone glbt (nessun programma scolastico potrebbe parlare in NEGATIVO di una minoranza). da questo, lei sta facendo solo dei viaggi mentali .

                    eccole qui l episodio dell “anello del contagio” : http://www.truthwinsout.org/opinion/2013/08/37006/ pat robertson è fin troppo conosciuto come omofobo in america. come quelli della westboro baptist church o porno pete.

                    i casi che lei cita in america sono corretti, e come ho già avuto modo di spiegare, ci sono LAVORI, servizi PUBBLICI, che implicano delle regole definite dalla legge americane. inutile poi lagnarsi quando le si infrange.

                    ps: io non ho MAI detto che in russia è reato dichiararsi gay.vengono puniti quelli che parlano pubblicamente di omosessualità. ergo, anche citare la parola gay. c è un motivo se si viene arrestati anche solo per una bandiera arcobaleno, sa. c è un motivo se si viene arrestati per una scritta che parla solo di amore e uguaglianza ma non di sessualità. il video lo ha guardato. e le prove son quelle.
                    se dici di esser gay pubblicamente, puoi incappare in violenze inaudite e anche nell arresto per “apologia di omosessualità di fronte ai minori”. è molto semplice. il pretesto dei “minori” (che ignorano chiaramente i minori omosessuali) , è solo per impedire qualsiasi discussione pubblica sull argomento. e la società omofoba si sente protetta . a ben ragione a quanto pare.

                    ciarlare di giudici con il matrimonio, sa….. è un pò strano per l america. ogni stato ha una legislazione a se stante, seppur il tutto si basi sulla medesima costituzione nazionale.
                    il new jersey ha approvato il matrimonio egualitario non perchè a un giudice gli girava così, ma sulla base di un ricorso in tribunale avviato da coppie gay e lesbiche di cui anche con figli. una decisione che si è basata sui diritti cui tali coppie sono privati. e vorrei ricordare che l uguaglianza , in america, è seconda solo alla libertà di opinione.
                    come specificato, senza il riconoscimento di tali coppie,
                    ” same-sex couples would remain ineligible for federal tax and retirement benefits and for spousal coverage under Medicare. And if one member of the couple was a noncitizen, the other would not be able to sponsor him or her for residency, forcing them to live apart.”
                    ergo, diritti finanziari, benefici legittimi , e il MEDICARE (perchè in america l assicurazione sanitaria funziona in altro modo), sarebbero stati privi di applicazione.
                    insomma, è inutile gridare al “potere dei magistrati” come fa berlusconi. si tratta di legge. punto. e non è obbligatorio un referendum per dei diritti civili, in particolar modo in questo caso, perchè non è votabile per opinione, il fatto di poter concedere i medesimi diritti citati alle coppie omosessuali, ma è ben stabilito dalla legge che tali diritti DEVONO esserci.
                    non a caso, il referendum della h8 in california, è stato annullato dalla corte suprema, così come il defense of marriage act , proprio per questi motivi: è in contrasto con la loro costituzione. semplice. può non piacerle, ma funziona così.
                    molto probabilmente anche gli altri stati dovranno adeguarsi, perfino quelli come il texas. l unica differenza è che alcuni stati hanno introdotto nella propria legislazione la proibizione del matrimonio tra persone dello stesso sesso. ciò non significa che non dovranno rispondere dei diritti che andrebbero concessi alle coppie in questione in tribunale.

                    leciarla di cristianità e di rispetto, fa la vittima, e poi mi offende dandomi del contronatura e mi indica come MALATO. gli insulti se li lancia lei , poi può piacerle o meno. lei mi indica come un malato benchè io non abbia nessuna malattia? il vaffa è assicurato, ed è inutile che cerchi di vittimizzarsi.

                    Rispondi
                    1. antares1989

                      Capisco che abbia molto da dire, ma le dispiacerebbe essere un pochino più sintetico? Solo perché sto rispondendo anche ad altre tre persone.
                      Non ci potrà mai arrivare, ma provo lo stesso a spiegarlo. Durante quelle lezioni non si insegnerà solo ai bambini cose che, a mio avviso, dovrebbero conoscere alle medie, ma si deve dare una visione positiva (non so più come dirglielo, non so se faccia finta di non capire o non ci arrivi proprio) delle persone LGBT. Non si deve, quindi, parlarne in modo neutrale, ma fazioso. Questo per che cosa? Per combattere l’omofobia? Perché secondo lei un bambino della scuola materna può essere omofobo? I bambini delle elementari avranno sempre un tratto di innocente crudeltà, rivolta a chi è diverso. Ovviamente non perché sono cattivi, ma perché non si rendono conto della concezione di etica e rispetto che si acquisisce solo con la crescita. Non è, poi, scontato che non si ideino attività mostruose, come il “genderbender day”, negli USA, dove i bambini sono stati invitati a venire a scuola vestiti come il sesso opposto e a comportarsi in modo tale. Anche a questo immagino sarà favorevole (non vorrei essere nei panni di suo figlio).
                      Secondo lei un’azienda PRIVATA di fotografia e una pasticceria PRIVATA fanno un servizio pubblico? E hanno obblighi verso lo Stato? Ma lei conosce il concetto di “attività privata”.
                      E’ inutile continuare a dimostrarmi la sua alta conoscenza del diritto pubblico, dei processi ecc. Qui non siamo a Forum, e il fatto di legalizzare il matrimonio gay contro il volere dei cittadini e contro il volere del Governatore solo per accontentare una “coppia” omosessuale è assurdo. E’ la tirannia LGBT che sta permeando, poco a poco, tutto l’Occidente.
                      Lei ha travisato il concetto di “malato” che le ho attribuito. Ho paragonato la sua condizione a quella di una persona sterile (la sterilità è una condizione patologica) semplicemente in quanto il rapporto sessuale non è finalizzato alla riproduzione. E’ inutile, adesso, che dica “ma anche gli etero fanno sesso senza riprodursi”: gli etero, se volessero, POTREBBERO, attraverso il rapporto sessuale, riprodursi, lei no, e neanche lo sterile. Il non riprodursi, per un eterosessuale sano, è una pura scelta.
                      E’ vero, il primo video non tocca il mio cuore gelido e di pietra. Il secondo mi ha fatto ridere. E’ una cosa assurda e vorrei proprio conoscere il genio che l’ha ideato!

                    2. frank

                      “””””””””Non ci potrà mai arrivare, ma provo lo stesso a spiegarlo. Durante quelle lezioni non si insegnerà solo ai bambini cose che, a mio avviso, dovrebbero conoscere alle medie, ma si deve dare una visione positiva (non so più come dirglielo, non so se faccia finta di non capire o non ci arrivi proprio) delle persone LGBT. Non si deve, quindi, parlarne in modo neutrale, ma fazioso. Questo per che cosa? Per combattere l’omofobia? Perché secondo lei un bambino della scuola materna può essere omofobo? I bambini delle elementari avranno sempre un tratto di innocente crudeltà, rivolta a chi è diverso. Ovviamente non perché sono cattivi, ma perché non si rendono conto della concezione di etica e rispetto che si acquisisce solo con la crescita.
                      “”””””””

                      1-purtroppo per lei, sta solo facendo castelli in aria basandosi su UNA PAROLA (ovvero “positiva”) di UNA PROPOSTA, presa tra l altro in UNA frase e senza riportare nessun documento del programma e nessuna prova concreta. quindi quello che lei dice ha la stessa valenza del complottismo delle scie chimiche.

                      2- dare una visione positiva delle persone di colore o degli ebrei, è una cosa alquanto comune nelle scuole che insegnano la tolleranza. anche perchè non credo che possa esser detto “le persone di colore sono come noi , MA hanno vari lati negativi”. sarebbe stupido. si insegna il rispetto e l uguaglianza. dare una visione positiva delle persone glbt, che sono minorenni e adulti, non implica demonizzare gli etero e non implica idolatrare le persone glbt o considerarle sante. questo avviene solo nella sua testolina.
                      capisco che lei vorrebbe un programma in cui dire “si i gay sono persone come noi ma bruceranno all inferno se non si pentono perchè sono dei contronatura che vanno contro il piano di dio e l unico modo che hanno per salvarsi è essere casti e non pretendere gli stessi diritti degli etero”. ma vede, togliendo la parola gay e sostituendola con “ebrei o persone di colore”, si capisce subito dove sia la falla.

                      3- il rispetto si può insegnare benissimo fin dalla prima elementare nelle scuole. perchè i bambini iniziano a percepire le differenze già prima dei 7 anni. per questo si spinge sempre a mettere in ogni classe ,laddove possibile,la differenza di etnia, senza creare dei ghetti. per educare alla diversità e al rispetto.
                      proprio per insegnare ai bambini il fatto che le parole possono essere come coltelli.
                      non mi aspetto che lei capisca.

                      “””””””””Non è, poi, scontato che non si ideino attività mostruose, come il “genderbender day”, negli USA, dove i bambini sono stati invitati a venire a scuola vestiti come il sesso opposto e a comportarsi in modo tale. Anche a questo immagino sarà favorevole (non vorrei essere nei panni di suo figlio).”””””

                      è successo in una sola scuola. l evento era totalmente volontario e non obbligatorio, perchè era rivolto principalmente ai bambini che preferivano vestirsi con gli abiti del sesso opposto. una cosa che non equivale necessariamente alla transessualità. l evento promuoveva il rispetto per tutti e il non discriminare chi appariva in maniera diversa.
                      visto che non obbligava nessuno a vestire i propri figli con vestiti del sesso opposto, la scelta ricadeva unicamente sugli studenti.
                      oltretutto, cosa che evidentemente le è sfuggita, l evento è nato dalle proposte degli stessi studenti TRA UNA SERIE DI MOLTE ALTRE.
                      “The assumptions about the intent of event reported by EAG are absolutely incorrect,” Tony Tagliavia, a public relations manager for Milwaukee public schools, told The Huffington Post in a statement Tuesday. “This is an idea created by students as one in a series of school spirit days. As with other days, participation is voluntary.”
                      quindi, se un giorno mio fratello, o figlio, volesse partecipare di sua volontà a un evento del genere, non glielo impedirei.

                      “”””””” Secondo lei un’azienda PRIVATA di fotografia e una pasticceria PRIVATA fanno un servizio pubblico? E hanno obblighi verso lo Stato? Ma lei conosce il concetto di “attività privata”.””””””

                      purtroppo per lei, come un ristorante non può , in nessun caso, rifiutarsi di servire una persona in quanto ebrea, cristiana, di colore, ecc, e come una pasticceria non può rifiutarsi di servire un cliente pagante in quanto disabile, donna, anziano, e altro, lo stesso vale per tali aziende.
                      insomma, se lei aprisse una sua attività che offre un servizio pubblico, e indicasse che “è vietato l ingresso ai gay” o “è vietato il servizio ai gay”, o “non si servono le persone omosessuali”, sarebbe tacciabile di denuncia e condanna. anche in italia (violazione art.3 della costituzione). diversi sono i casi di associazioni private che non offrono un servizio pubblico. le agenzie di fotografia, le pasticcerie,gli hotel , i ristoranti ecc sono tenuti a servire i clienti paganti che chiedono i loro servizi , senza limitazioni basate su disabilità,sesso,età,orientamento sessuale,religione,etnia.
                      se lei dice che un ristorante ha diritto a rifiutarsi di servire una qualsiasi di queste categorie paganti in quanto tali, mente. ma può benissimo aprire un attività del genere e provarci.

                      “”””””E’ inutile continuare a dimostrarmi la sua alta conoscenza del diritto pubblico, dei processi ecc. Qui non siamo a Forum, e il fatto di legalizzare il matrimonio gay contro il volere dei cittadini e contro il volere del Governatore solo per accontentare una “coppia” omosessuale è assurdo.”””””””

                      si sta inventando le cose.i diritti di una coppia e di una famiglia non sono decisi dalla popolazione. sono già scritti nella costituzione e sono gia definiti dalla legge. le corti costituzionali applicano la legge. il governatore del new jersey si è detto contrario al giudizio della corte, ammettendo però che non mostrava alcuna ambiguità. il che significa che ha applicato la legge correttamente sulla base della costituzione del new jersey.
                      il volere dei cittadini a dire il vero è a maggioranza proprio per il supporto del matrimonio gay. perfino tra i repubblicani. quindi eviti di parlare di “volontà dei cittadini”. http://www.nj.com/politics/index.ssf/2013/10/poll_even_nj_republicans_support_gay_marriage.html
                      LEI definisce i diritti del MEDICARE, della tutela giuridica e legislativa della coppia e dei figli, come “ACCONTENARE”, quando si tratta di cose che spettano di diritto secondo la loro costituzione e che sono NECESSARIE. e cerca di minimizzare il numero delle coppie dicendo “una”, quando in realtà erano 12 anche con figli.
                      forse dovrebbe provarci lei a vivere senza riconoscimenti legali della coppia e della famiglia, e quindi senza le dovute agevolazioni e diritti. poi mi saprà dire se è “un capriccio”.

                      “””””””Lei ha travisato il concetto di “malato” che le ho attribuito. Ho paragonato la sua condizione a quella di una persona sterile (la sterilità è una condizione patologica) semplicemente in quanto il rapporto sessuale non è finalizzato alla riproduzione. “””””””

                      allora non ho travisato niente. prima conferma che mi ha indicato come MALATO. poi conferma che mi ha indicato come SE FOSSI UN MALATO PATOLOGICO. e il tutto perchè quello che faccio nella mia camera da letto, che di certo non deve interessarle, non è finalizzato alla procreazione.
                      purtroppo per lei, l attività sessuale è una cosa che scinde dalla patologia fisica. non sono cose paragonabili ne collegate. men che meno l orientamento sessuale.
                      io non ho patologie fisiche. non sono sterile , non ho condizioni patologiche. e di certo essere omosessuale non mi rende patologico o malato. punto. e lei ha pure il coraggio di ciarlare di “Non giudicare” “non condannare” “amare” e che “non offende”? ipocrita.

                      “”””””” E’ inutile, adesso, che dica “ma anche gli etero fanno sesso senza riprodursi”: gli etero, se volessero, POTREBBERO, attraverso il rapporto sessuale, riprodursi, lei no, e neanche lo sterile. Il non riprodursi, per un eterosessuale sano, è una pura scelta. “””””””

                      non mi serve parlare di etero che fanno sesso anche senza riprodursi. perchè lei mi ha paragonato, in quanto omosessuale, a una condizione patologica fisica. lei mi ha indicato come malato patologico benchè io non lo sia, e sulla base del mio orientamento sessuale. o peggio, sulla base di quello che io faccio o non faccio sotto le coperte del letto.
                      quindi lei mi ha denigrato, offeso , e leso la mia dignità, perchè io sono una PERSONA, UMANA, uguale a una persona etero sana e che vive tranquillamente la sua vita. ma di certo non ho niente di patologico o malato.
                      essendo non sterile, posso fecondare una vagina quando mi pare(premessa: esser gay non vuol dire vomitare alla vista di una vagina o che toccando una donna si diventa cenere; semplicemente non c è attrazione fisica e psicologica, ma per il rapporto e l eiaculazione, basta avere un erezione, e per avere un erezione, basta anche solo stimolazione e volontà).
                      insomma, seguendo il suo ragionamento, se lei fosse casto io potrei definirla malato patologico con le stesse premesse che lei pone.
                      ha evitato ovviamente il fatto che la castità sia VERAMENTE contronatura in quanto inesistente nella natura al di fuori di quella umana (cosa che tra l altro è una scelta e non un istinto naturale o dettato dall evoluzione), comunque….

                      “””””” E’ vero, il primo video non tocca il mio cuore gelido e di pietra. Il secondo mi ha fatto ridere. E’ una cosa assurda e vorrei proprio conoscere il genio che l’ha ideato! “””””

                      non avevo dubbi sa. il primo video mostra una persona che ha perso l amore della sua vita e come quest ultimo sia stato strappato via dalle sue mani da chi, a causa di una mancanza di diritti che non tutelavano la coppia, ha potuto farlo. e lei ovviamente, se potesse, sarebbe dalla parte dei genitori in questione che han minacciato il ragazzo.

                      il secondo video, che mostra una crudeltà fisica e psicologica che coinvolge ogni giorno milioni di minorenni e maggiorenni omosessuali , ma MESSO NELL OTTICA DEL SE FOSSE RIVOLTO AGLI ETEROSESSUALI, la fa ridere.
                      a lei fa ridere la sofferenza che viviamo. a lei fanno ridere le violenze che viviamo.
                      questo la classifica abbastanza bene.

                      come catechista fa CAGARE.

        3. frank

          ps: ma lei alle donne che manifestano contro il femminicidio le chiede “alloraaaa non pensate alle donne dell iran,dell afghanistaaaaaaan????aveteppppppauraaaaa???!!!!!!111!” . valà valà.

          pps: a conti fatti, i gay massacrati dagli estremisti di destra in quanto gay e in nome dell omofobia e del sostegno che questi criminali danno a VOI, è documentata.
          forza, mi elenchi quanti etero sono stati picchiati o massacrati in nome dell eterofobia, in quanto etero!! mi elenchi quanti cristiani sono stati uccisi perchè erano contro i matrimoni gay! mi elenchi quanti cristiani sono stati picchiati dai gay per avere manifestato PACIFICAMENTE!! forza, che facciamo il confronto!

          Rispondi
          1. antares1989

            Esatto. Più volte ho ripetuto che le fanatiche femministe, Femen e Pussy Riot in primis, dovrebbero manifestare anche contro le leggi barbare musulmane e in difesa delle donne arabe. Sono coerente, IO.
            Quello che dice non ha senso, è chiaro che i morti solitamente sono gay, ma non significa nulla. Io parlo dell’eterofobia che ormai è una prassi, in Occidente, e non si esprime con violenza fisica ma sociale. Leggi liberticide e spudoratamente gay-friendly vengono approvate ovunque, spesso con il sostegno dell’ONU, e all’aumento di “diritti” per i gay fa seguito una drastica diminuzione delle libertà dei cristiani. Un esempio è il telecronista di cui sopra.

            Rispondi
            1. frank

              Ma per favore. Io sto aspettando dimostrazioni . Mi dimostri che dei cristiani sono perseguitati in quanto tali a causa dei gay , dalla legge in occidente. Non capisco poi a quale telecronista si dtia riferendo . Ma le GIURO che se sta parlando di quellp licenziato dalla fox, un intellettuale calcio in C sarebbe d obbligo( ovvero una lezioncina di onestà intellettuale). Quindi la prego mi dica che non sta parlando del cronosta americano della fox citato da “la nuova bussola quotidiana” che ha mentito spudoratamente sulla questione della libertà di opinione americana. Perche davvero, mi ci vorrebbero pochi secondo per smetirla.

              Rispondi
              1. antares1989

                Le violenze cui sono sottoposti i dimostranti della Lmpt non sono una dimostrazione sufficiente? Per esempio, negli USA una fotografa e un pasticcere sono stati multati per essersi rifiutati di documentare un matrimonio gay. A Londra un uomo è stato fermato poiché leggeva in pubblico (in uno spazio libero) passi di San Paolo che condannavano l’omosessualità. Ce ne sono altri, ma se lei bolla qualsiasi cosa letta su Tempi o La Bussola Quotidiana una falsità è inutile che glieli elenchi. Poiché io ho onestà intellettuale, le permetto tranquillamente di smentirmi. 1) Perché riconosco i miei errori. 2) Perché quello non è certo l’unico episodio in merito.

                Rispondi
                1. frank

                  se lei non capisce che in america la legge sul lavoro è ben definita e che chi svolge un servizio pubblico non può applicare restrizioni di tal genere, alzo solo le mani e dico “VABBEH C HAI RAGIONE TE”.

                  se non capisce che andare in giro in pubblico a sparare condanne agli omosessuali è “istigazione alla discriminazione”(del resto il signore in questione non stava gridando ai 4 venti condanne agli omosessuali solo per parlare di teologia, ma era aizzare odio contro gli omosessuali), beh….. allora direi che potremmo andare pubblicamente in giro a gridare i passi di san paolo in merito alla donna e alla schiavitù.

                  guardi, le ho già dimostrato che in russia si viene puniti per molto meno di quanto lei voglia far credere. le ho dimostrato che la cialtronata sull eterofobia e la repressione dell opinione in america è falsa. e molto altro.
                  francamente i suoi ultimi punti mi fanno ridere….. dopo aver visto la sua “onestà intellettuale” nel gridare all eterofobia , nel mentire sulla russia, e nel beh….arrampicarsi sugli specchi in merito alle azioni di falsificazione di gruppi da parte della manif.
                  quindi , come prima , alzo le mani al cielo e “VABBEH”.

                  Rispondi
                2. frank

                  e comunque, nuovamente, non ha nessuna prova. no, i dimostranti lmtp non bastano affatto.
                  perchè io le ho chiesto “forza, mi elenchi quanti etero sono stati picchiati o massacrati in nome dell eterofobia, in quanto etero!! mi elenchi quanti cristiani sono stati uccisi perchè erano contro i matrimoni gay! mi elenchi quanti cristiani sono stati picchiati dai gay per avere manifestato PACIFICAMENTE!! ” . non mi risulta che quelli della manif siano stati picchiati dai manifestanti gay. vorrei ricordarle che i tafferugli , i disordini e gli atti vandalici, sono avvenuti grazie ai sostenitori della manif. poi lei può gridare al comunismo, a quelli di estrema sinistra con le spranghe, ma a conti fatti non mi sembra di vederli alle manifestazioni per i diritti glbt.

                  certo, da uno che pensa che sia legittimo gridare pubblicamente contro i gay nascondendosi dietro il ditino della religione, non ho molto da sorprendermi. del resto, il caso citato era anche un vero e proprio abuso di san paolo e della lettera corinzi e romani, visto l uso letterale che se ne fa. ma tant è.

                  Rispondi
                  1. antares1989

                    Strano. Voi solitamente sostenete che le violenze che, poveri, subite non siano solo fisiche, ma anche sociali e psicologiche. Per lei l’omofobia consiste solo nelle violenze fisiche contro gli omosessuali? Sarebbe d’accordo con me, ma non credo sia così. Comunque, i dimostranti inermi della Lmpt che sono stati picchiati dalla polizia mi sembrano le vittime perfette dell’eterofobia. Anche se nessuno degli agenti era gay, è eterofobo il sistema che li ha mandati e che li ha spinti a picchiare chiunque non sia ideologizzato nella cultura LGBT. Secondo lei se i suoi amichetti gay di Russia venissero picchiati da agenti gay moderati sarebbe omofobia. Quegli agenti sarebbero omofobi? E non mi faccia ridere, gli attivisti della Lmpt non hanno mai alzato un dito.

                    Rispondi
                    1. frank

                      posso solo ripetermi.

                      e comunque, nuovamente, non ha nessuna prova. no, i dimostranti lmtp non bastano affatto.
                      perchè io le ho chiesto “forza, mi elenchi quanti etero sono stati picchiati o massacrati in nome dell eterofobia, in quanto etero!! mi elenchi quanti cristiani sono stati uccisi perchè erano contro i matrimoni gay! mi elenchi quanti cristiani sono stati picchiati dai gay per avere manifestato PACIFICAMENTE!! ” . non mi risulta che quelli della manif siano stati picchiati dai manifestanti gay. vorrei ricordarle che i tafferugli , i disordini e gli atti vandalici, sono avvenuti grazie ai sostenitori della manif. poi lei può gridare al comunismo, a quelli di estrema sinistra con le spranghe, ma a conti fatti non mi sembra di vederli alle manifestazioni per i diritti glbt.

            2. frank

              ah alla fine come immaginavo lei citava proprio il cronista della fox, asserendo che sia vittima di eterofobia! povero cucciolo. purtroppo, il suo tentativo di riportare il fanatismo de la bussola quotidiana, finisce qui, perchè in america, il primo emendamento, permette alla gente di fare le cose che le sto per linkare , SENZA PUNIZIONE ALCUNA:

              https://www.google.it/search?q=westboro+baptist+church&safe=off&rlz=1C1RNNN_enIT403IT411&espv=210&es_sm=122&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=8HhqUo-TI4fI4gSOwoDADQ&ved=0CAcQ_AUoATgK&biw=1440&bih=748

              http://archive.adl.org/learn/ext_us/WBC/default.asp?LEARN_Cat=Extremism&LEARN_SubCat=Extremism_in_America&xpicked=3&item=WBC

              in america loro POSSONO. in canada, e inghilterra(ove volevano offendere e denigrare la morte di matthew shepard), sono stati privati del diritto di entrare nel paese. perchè in genere, è così che si fa con i gruppi d odio.

              ma non solo:

              http://www.truthwinsout.org/news/2013/10/37858/
              una persona è libera di dire che l eterofobia permetterà ai gay di “entrare nelle vostree case e avere sesso al loro interno” . il tutto strumentalizzando il caso di un bed e breakfast(che è un BUSINESS CHE DEVE SEGUIRE DETERMINATE REGOLE) che ha dovuto pagare una multa per aver rifiutato il pernottamento a una coppia gay . vede…. in america la libertà di opinione è sacra, ma per quanto riguarda le aziende e il lavoro, esistono delle leggi e delle regole.

              a questo punto dirà : eh ma il cronista della fox è stato licenziato per un opinione.
              in realtà il cronista è stato sollevato dall incarico perchè in contraddizione con la posizione della fox su questi temi. non a caso, non è discriminatorio in america se una tv religiosa licenziasse un supporter dei diritti glbt. perchè non viene licenziato in quanto tale ma in quanto con posizioni che contraddicono il canale in sè.

              continuiamo:
              http://www.truthwinsout.org/news/2013/10/37836/
              possono paragonare i gay a bambini di 5 anni che guidano un auto

              http://www.truthwinsout.org/news/2013/10/37826/
              possono dire che i gay han problemi psicologici e per questo non possono essere bravi atleti o sportivi. possono dire che i gay in russia la violenza se la cercano ed è giusificabile.

              http://www.truthwinsout.org/news/2013/10/37795/
              possono dire alle madri con figli gay di avere un “salutare distacco” dal figlio fintanto che “resta gay”.

              http://www.truthwinsout.org/news/2013/10/37776/
              possono cianciare di denunciare gli omosessuali a causa dell aids “così come i produttori di sigarette sono complici del cancro ai polmoni”

              e MOLTISSIMO ALTRO.
              altro che occidente. se lei vivesse in america e anche quelli de la bussola quotidiana, ringraziereste il vostro iddio per il primo emendamento della loro costituzione, ALTRO CHE ETEROFOBIA!

              Rispondi
        4. Paolo

          In Russia è invece presente una legge liberticida contro la natura e la libertà di espressione di tante persone. Semmai il lavaggio del cervello viene fatto a quei bambini a cui si cerca di inculcare la falsa idea che l’omosessualità sia innaturale o come dicono alcuni in modo ipocrita “comportamento oggettivamente disordinato “.

          Rispondi
    2. frank

      ps: considerato quello che lei ha scritto , antare, una lezione di DIRITTO le serviva ECCOME!!!!!un pò come ai beoti della manif pour tous , in particolare quella italiana.

      segua il consiglio della ex presidente della manif pour tous francese: lasci perdere. «Il ritiro della legge non è più possibile. “La Manif pour Tous” ha fatto il suo tempo, ed è meglio così perché il suo messaggio non era più appropriato». «tre francesi su quattro dicono basta alle manifestazioni contro la legge sulle nozze e le adozioni gay, ora che la legge è stata promulgata» . avete SCASSATO LE BALLE. e in italia, beh, i numeri e le foto parlano da soli, in negativo. perchè almeno in francia la manif non ha avuto la sfacciataggine di protestare contro le leggi anti discriminazione. questa ignoranza è tutta italiana, come quella che lei stesso ha promulgato dall alto della sua ingenuità nel leggere gli status della manif italiana. robaccia che ho smentito ampiamente.
      prendetevela con roccella,pagano e giovanardi, come ho ben spiegato.

      Rispondi
      1. antares1989

        E’ giunto il momento di cedere il passo. Non posso rispondere a 4/5 persone contemporaneamente, i cui commenti si accavallano e devo ripetere le stesse cose un’infinità di volte. E’ normale che diciate “ah, sì, vai via perché non sai più cosa rispondere, ha ha!”; d’altronde, per quante prove vi abbia portato non avete creduto a una parola di quello che ho detto, arrampicandovi sugli specchi e riempiendo le vostre lacune con fantasiosi insulti. Vi lascio nel vostro odio, pregando Dio che vi perdoni e possa riportarvi sulla Sua strada, e ricordandovi che Lui perdona chiunque sia sinceramente pentito, quindi non è troppo tardi. Mi ritenete una cattiva persona solo per le idee che ho, e questo è il sentimento politicamente corretto di tutto l’Occidente, quel sentimento che, progressivamente, ci sta togliendo ogni libertà.
        Vi saluto, e spero vogliate accettare la mia stretta di mano.
        Emanuele

        Rispondi
  3. Compagno Z

    Homovox rappresenterebbe i “gay moderati”? Ma mi faccia il piacere Antares! Quelli di Homovox sono già stati sbugiardati Oltralpe, lo sa questo o no? Quando una radio francese ha provato a contattarli per un’intervista sa cosa hanno scoperto? Che la maggior parte dei membri di Homovox nemmeno esiste legalmente! Sono identità fasulle interpretate da attorucoli di quart’ordine pagati da quelli della Manif!! Quindi i casi sono solo due:

    1) Lei è un povero ingenuo che in buona fede ignora i “lati oscuri” della Manif;
    2) Lei è un bugiardo complice di bugiardi che prende per buono solo quello che conferma le sue tare mentali!

    Rispondi
    1. antares1989

      Gentile compagno Z, è tuttavia evidente che l’organizzazione esiste. Che sia sostenuta dalla Lmpt è possibile, ma è normale che una realtà più grande ne aiuti una più piccola. Se Arcigay finanziasse qualche piccolo circolo omosessuale non ci sarebbe niente di strano. Riguardo a Homovox, mi sono basato su quanto ho letto. Certo, magari potrei avere frainteso. Può addurre fonti indipendenti in merito a quanto dice?

      Rispondi
      1. Compagno Z

        Non faccia finta di non capire grandissimo cialtrone!! Se l’associazione esiste ma la maggior parte dei suoi membri sono personalità fasulle, vuol dire che l’associazione stessa è una bufala!! Vuole una fonte a sostegno di quanto dico? Benissimo provi a leggersi questo articolo di “Le Monde” (http://www.lemonde.fr/societe/article/2013/03/21/manif-pour-tous-la-grande-illusion_1850515_3224.html), un quotidiano serio mica Tempi.it.
        Come potrà vedere lei stesso oltre a quanto le ho già detto su Homovox, ben 22 delle 37 associazioni che compongono la “Manif” o non esistono legalmente oppure sono “coquille vide” (gusci vuoti in francese) che non rappresentano proprio nessuno!!

        Rispondi
        1. antares1989

          E’ bello vedere gli altri che insultano mentre si mantiene una calma serafica. Io non ho bisogno di offendere per dimostrare di avere ragione, evidentemente per lei non è lo stesso.
          La faziosità dell’articolo si evince semplicemente dal modo sprezzante con cui si parla della Lmpt, che viene paragonata a poco più di una setta di integralisti omofobi. Magari è possibile che abbia inglobato anche alcune associazioni nate e poi abbandonate dopo poco, magari si sono solo dimenticati di rimuoverle. In ogni caso, che esistano omosessuali contrari ai matrimoni gay è chiaro ed appurato, è assolutamente comprensibile che molti musulmani siano dello stesso avviso così come è lecito credere che anche atei siano contrari, per un motivo o per l’altro, alla legge Taubira.
          Quello che è sicuro, e che l’articolo nega, è che la Lmpt sia seguitissima, con manifestazioni da più di un milione di persone a Parigi e decine di migliaia di attivisti in molte delle più grandi città di Francia. Gli aderenti non sono quattro gatti, e il fatto che non tutti i francesi manifestino non significa che non siano d’accordo con la Lmpt. I sondaggi, infatti, dimostrano come la stragrande maggioranza dei francesi sia contraria ai matrimoni gay.
          Ma quando Hollande cadrà, alla scadenza del suo mandato, si accorgerà che molti degli omosessuali che sperava di ingraziarsi non gli hanno dato la fiducia. O perché sono contrari ai matrimoni gay o, semplicemente, perché hanno considerato la politica di Hollande troppo incentrata sui matrimoni gay che sulla lotta alla crisi economica.

          Rispondi
          1. Compagno Z

            Vede che ho ragione allora? Lei bolla l’articolo di Le Monde come fazioso perché le dà torto, punto. Una dimostrazione di onestà intellettuale degna di un Minzolini, di un Riotta o, peggio, di un Belpietro.
            Lei l’articolo non l’ha nemmeno letto bene, non si parla nè di inglobamenti nè di mancate cancellazioni, le 22 associazioni di cui sopra sono nate tutte nel giro di qualche mese e fanno capo più o meno tutte, tramite pseudonimi, alle stesse persone. Lo scopo dell’operazione è chiarissimo, far credere che gli oppositori alla legge fossero di più di quanti in realtà fossero. Ancora una volta lei ha fatto lo gnorri capendo quel che voleva capire e ignorando quello che distrugge il suo bel castello in aria.
            La bufala che la maggior parte dei francesi sia contraria al matrimonio gay poi è stata già smentita dagli commentatori…
            Alla luce di tutto questo come chiamarla se non cialtrone?

            Rispondi
            1. antares1989

              Non creda di smontarmi così, è lei che attacca, offende e sputa. Non ho detto che l’articolo è fazioso perché mi da torto, ma perché non da al movimento l’importanza che merita. Quali altri ideali possono vantare una così grande affluenza? Ben pochi, e l’articolo di Le Monde tratta manifestazioni oceaniche come ordinari raduni di contestatori. Credo che fondare qualche associazione e poi abbandonarla non sia un crimine. Magari è stato fondato un gruppo che ha raccolto qualche aderente, ma poi i membri sono confluiti in un altro, e il gruppo cui appartenevano è legalmente rimasto attivo, anche se passivo a tutti gli effetti. E’ lei (e l’autore dell’articolo) che interpreta la nascita di questi gruppi come azioni deliberate. Inutili, tra l’altro: che senso ha fondare un gruppo fasullo e non portarne nessun membro alle manifestazioni? Comunque, anche se i gruppi effettivamente non esistono, le categorie di persone che dovrebbero rappresentare esistono eccome. Se per screditare un movimento come Lmpt vi attaccate a questi cavilli si vede che siete proprio alla frutta.

              Rispondi
              1. Compagno Z

                “forse”, “può darsi”, “magari”… fantasie fumose tante, fatti pochini.
                Ricapitoliamo di nuovo visto che lei ancora non ha capito: i “capi” (chiamiamoli così per semplicità) della Manif fondano DIETRO PSEUDONIMI, pochi mesi prima delle manifestazioni “oceaniche” gruppi pro-sedicenti “gay moderati” che però non hanno alcun membro o attività reale a parte l’atto di fondazione stesso e/o la iscrizione nei pubblici registri.
                “Che ha senso ha fondare un gruppo fasullo e non portarne nessun membro alle manifestazioni?”
                Ce lo dica lei, sono stati i suoi amici della Manif a compiere questa bella prodezza, mica io.
                “Comunque, anche se i gruppi effettivamente non esistono, le categorie di persone che dovrebbero rappresentare esistono eccome.” E allora perché non si fanno rappresentare da PERSONE E ASSOCIAZIONI REALI anzìché da “coquille vide” e attori ingaggiati?
                “Se per screditare un movimento come Lmpt vi attaccate a questi cavilli si vede che siete proprio alla frutta.” Semmai sono i coraggiosissimi membri della lmpt che sono alla frutta se devono ricorrere a questi sotterfugi…(e poi “voi”, chi scusi?)

                Rispondi
            2. antares1989

              E’ giunto il momento di cedere il passo. Non posso rispondere a 4/5 persone contemporaneamente, i cui commenti si accavallano e devo ripetere le stesse cose un’infinità di volte. E’ normale che diciate “ah, sì, vai via perché non sai più cosa rispondere, ha ha!”; d’altronde, per quante prove vi abbia portato non avete creduto a una parola di quello che ho detto, arrampicandovi sugli specchi e riempiendo le vostre lacune con fantasiosi insulti. Vi lascio nel vostro odio, pregando Dio che vi perdoni e possa riportarvi sulla Sua strada, e ricordandovi che Lui perdona chiunque sia sinceramente pentito, quindi non è troppo tardi. Mi ritenete una cattiva persona solo per le idee che ho, e questo è il sentimento politicamente corretto di tutto l’Occidente, quel sentimento che, progressivamente, ci sta togliendo ogni libertà.
              Vi saluto, e spero vogliate accettare la mia stretta di mano.
              Emanuele

              Rispondi
              1. Alessandro Galvani

                hahahahahahahahaha!
                povera vittima.
                Ancora a decidere che NOI odiamo.
                che NOI non accettiamo le prove.
                che NOI usiamo scuse sul perche’ se ne vada.
                Come sempre, l’omino di paglia: Eccola all’opera: “E’ normale che diciate “ah, sì, vai via perché non sai più cosa rispondere, ha ha!”; ”
                Come sempre, l’arroganza di PRETENDERE che lgi altri non capiscano: “d’altronde, per quante prove vi abbia portato non avete creduto a una parola di quello che ho detto, arrampicandovi sugli specchi…”
                Come sempre, la carita’ schifosa, pietosa e fascista: “Vi lascio nel vostro odio, pregando Dio che vi perdoni…”
                Io spero che il SUO DIO DI MERDA, quella versione schifosa di lei stesso che proietta in un’altra dimensione, non mi perdoni per niente. Mi farebbe schifo dover passare l’eternita’ con un fascista bigotto come lei, e con la sua ipostatizzazione.

                Rispondi
              2. Compagno Z

                Quali prove avrebbe portato Antares? Lei ha esordito con una balla colossale, quella del richiamo Onu alla Francia e da allora in poi i suoi interventi sono stati un tripudio di svicolamenti e salti di palo in frasca, ha pure tirato in ballo i musulmani e le Femen che con il discorso non erano pertinenti, e poi, dopo essersi lagnato perché le sue cialtronerie venivano trattate come tali, si è esibito in un classico del repertorio dell’integralismo cattolico ovvero il numero dell’omofobo in guanti gialli (“io no sono omofobo, dico solo che se provi attrazione per persone del tuo stesso sesso sei un deviato mentale.”).
                Infine quando le ho postato il link all’articolo di Le Monde che sbugiardava la montagna di balle che lei aveva letto su Tempi.it e che aveva deciso di considerare come Verità Assoluta, lei prima ha cercato di negare l’evidenza bollandolo come “fazioso” (perché invece i ciellini di Tempi.it sono noti per la loro imparzialità, vero?), poi si è lanciato nella costruzione di alibi a dir poco patetici che non è stato nemmeno capace di difendere, si è messo in trappola da solo e non se ne è neanche reso conto.
                Se proprio vuole la mano gliela stringo per educazione ma si faccia un favore: non tratti argomenti di cui sa poco o nulla e soprattutto non cominci battaglie che non può vincere!

                Rispondi
  4. diego

    questa storia delle persone nude ai gaypride da dove salta fuori? Dai fotomontaggi fatti da qualche lefevriano che mette assieme le foto delle processioni con quelle dei film porno gay che scarica di notte?

    Rispondi
        1. antares1989

          Ma che link c’è da mettere? Vai su Google Immagini, scrivi Gay Pride e troverai tutte le immagini che vuoi da ogni parte del mondo. Ma certo, sono tutte modificate, vero? Sì sì, bravo, è proprio così…

          Rispondi
        2. antares1989

          E’ giunto il momento di cedere il passo. Non posso rispondere a 4/5 persone contemporaneamente, i cui commenti si accavallano e devo ripetere le stesse cose un’infinità di volte. E’ normale che diciate “ah, sì, vai via perché non sai più cosa rispondere, ha ha!”; d’altronde, per quante prove vi abbia portato non avete creduto a una parola di quello che ho detto, arrampicandovi sugli specchi e riempiendo le vostre lacune con fantasiosi insulti. Vi lascio nel vostro odio, pregando Dio che vi perdoni e possa riportarvi sulla Sua strada, e ricordandovi che Lui perdona chiunque sia sinceramente pentito, quindi non è troppo tardi. Mi ritenete una cattiva persona solo per le idee che ho, e questo è il sentimento politicamente corretto di tutto l’Occidente, quel sentimento che, progressivamente, ci sta togliendo ogni libertà.
          Vi saluto, e spero vogliate accettare la mia stretta di mano.
          Emanuele

          Rispondi
          1. diego

            ho visto le foto, comunque tu hai mai visto certi programmi televisivi?? Se per caso ti riferisci all’uomo nudo con scritto “gaypride 2013” su un sito guardacaso cattolico, prova a cercare meglio, noterai che la foto viene da chissà dove ed è vecchia di anni. E così le foto più spinte, che in tutto saranno 2 o 3. Il resto è la classica sfilata di carnevale, o halloween, oppure fai finta di non vedere?? La mano tienitela pure, stringere la mano ha un senso che tu non puoi neanche comprendere.

            Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...